Bud Spencer e Terence Hill in uno dei loro tantissimi film

La storia di Carlo Perdersoli, in arte Bud Spencer. Alzi la mano chi non ha mai riso come un matto davanti ai roboanti schiaffoni di Bud Spencer. E quanti sono quelli che hanno provato a fare in casa i famosissimi fagioli di Lo chiamavano Trinità? Insieme a Terence Hill, è stato il simbolo delle scazzottate alla texana, ma quanti sanno o immaginerebbero che quell’uomo con un fisico massiccio, alto quasi due metri, pesante ben più di 100 chili e con un numero di scarpe pari al 47 è stato il primo nuotatore italiano a scendere sotto il minuto nei 100 metri stile libero?

Di Bud Spencer il grande pubblico conosce la faccia e i film con Terence Hill, quella formula divertente e popolare a base di schiaffoni e scazzottate. Ma negli almanacchi sportivi, Bud Spencer, nato con il nome di Carlo Perdersoli, è stato nuotatore della nazionale italiana a tre Olimpiadi e pallanuotista di successo.

Sbarcato al cinema per caso, ci resta per tutta la vita, con centinaia di pellicole all’attivo e un David di Donatello alla carriera nel 2010. Uomo dalle mille passioni, tra cui il volo come pilota, Carlo Pedersoli ama la musica e si dice che tifi la Lazio, anche se in realtà la sua squadra del cuore è quella della sua città natale, Napoli., dove è nato, nel Borgo Santa Lucia, il 31 ottobre del 1929 (adesso ha 86 anni).

Terence Hill e Bud Spencer fotografati recentemente

Nel video (link) Enrico Ruggeri anticipa la puntata de Il Falco e il Gabbiano di oggi, venerdì 11 marzo, quando alle 15:30 su Radio 24 ad intervenire sarà Giuseppe Perdesoli, figlio di Bud Spencer. Per ascoltare in diretta live streaming la trasmissione, collegarsi al sito www.radio24.it.

Nella filmografia di Bud Spencer citiamo i film più famosi: Annibale, regia di Carlo Ludovico Bragaglia ed Edgar G. Ulmer (1959); I quattro dell’Ave Maria, regia di Giuseppe Colizzi (1968); Lo chiamavano Trinità, regia di E.B. Clucher (1970); …continuavano a chiamarlo Trinità, regia di E.B. Clucher (1971); Anche gli angeli mangiano fagioli, regia di E.B. Clucher (1973); Piedone lo sbirro, regia di Steno (1973); …altrimenti ci arrabbiamo!, regia di Marcello Fondato (1974); Porgi l’altra guancia, regia di Franco Rossi (1974); I due superpiedi quasi piatti, regia di E.B. Clucher (1977); Lo chiamavano Bulldozer, regia di Michele Lupo (1978); Uno sceriffo extraterrestre… poco extra e molto terrestre, regia di Michele Lupo (1979); Banana Joe, regia di Steno (1982); Nati con la camicia, regia di E.B. Clucher (1983).