SPAZIO UFO – Sempre piu’ persone sono convinte che la missione Apollo non si sia fermata alla 17, ma abbia continuato almeno con la missione Apollo 20. Una spedizione avvenuta nel 1976 rivelatasi determinante per la raccolta di prove degli alieni sulla Luna. L’incontro con una astronave spaziale extraterrestre schiantata sul suolo lunare in una zona denominata Delporte-Izsak Region, in prossimità del cratere Tsiolkovsky, per stessa ammissione di William Rutledge (un sedicente astronauta di origine belga in pensione che sostiene di aver fatto parte della missione Apollo 20), è un documento video che resiste da 39 anni. La NASA non commenta (e nemmeno i russi visto che la missione è stata compiuta insieme) e mostra immagini del lato oscuro della Luna dove non si vede nulla di tutto questo, ma i documenti video e fotografici diffusi in rete sono veramente molti.

l corpo alieno umanoide che è stato chiamato "Mona Lisa".

Ancora piu’ sorprendente il fatto che dentro la nave spaziale aliena è stato rinvenuto un corpo di umanoide alieno femminile il quale, sempre secondo Rutledge, venne portato sulla Terra dove si trova attualmente. Il corpo alieno umanoide che è stato chiamato “Mona Lisa” (guarda il video youtube). Emblematica storia come quella raccontata dall’astronauta Buzz Aldrin della missione Apollo 11, riguardante l’incontro con un UFO (guarda il video youtube) in orbita sulla Terra.