DIRETTA SINGAPORE – Uno straordinario lavoro di gruppo del team Ferrai ha portato il tedesco Sebastian Vettel a guadagnare la pole position nel Gp di Singapore la cui gara in diretta streaming è in programma domani domenica 20 settembre. Con il tempo di 1’43″885 il ferrarista partirà davanti a tutti (non succedeva dal 2012). In seconda posizione la Red Bull di Daniel Ricciardo. L’ottimo momento della Ferrari è confermato dalla terza posizione sulla griglia di partenza di Kimi Raikkonen con la profezia di Niki Lauda arrivata in ritardo, ma è arrivata. Quinta la Mercedes di Lewis Hamilton, che precede il compagno di team Nico Rosberg.

Il primo commento di Vettel al team radio Ferrari dall’abitacolo della sua Ferrari “Hey ragazzi, lavoro fantastico, lavoro fantastico”, esprime molto bene la felicità di questo ottimo traguardo raggiunto dalla Ferrari nel Gp di Singapore, che fa ben sperare per la gara di domani. Per il 28enne tedesco si tratta della 46esima partenza in pole position nella sua carriera di pilota di Formula 1.

Il commento a caldo del team principal della Ferrari Maurizio Arrivabene. “A essere onesto sarebbe stato più bello fare la pole position a Monza davanti al nostro pubblico che ci ha fatto un gran tifo. Detto questo va bene anche qua. Sebastian è stato incredibile nell’ultimo tentativo poteva stare più calmo visto che aveva tre decimi di vantaggio invece ha attaccato ed è andato anche a ‘baciare’ il muro e per fortuna non lo ha preso“. Guardiamo un momento il video:

Arrivabene poi continua: “Bravo anche Kimi che si è ritrovato. Bella soddisfazione ma adesso giriamo pagina e pensiamo a domani.

Io voglio parlare del gran lavoro fatto dai ragazzi, della loro umiltà e del loro attaccamento alla squadra. Ogni scuderia ha dei problemi noi abbiamo lavorato sui nostri e lasciamo alla Mercedes i loro”.

Anche Kimi Raikkonen è soddisfatto dopo il terzo posto ottenuto nelle qualifiche del Gp di Singapore. “Ho faticato tutto il giorno, ci è mancata un po’ di aderenza però visti i problemi penso che possiamo essere soddisfatti, soprattuto per il fatto che Sebastian è andato davvero bene, è un grande risultato per il team. La Ferrari ha dimostrato di trovarsi molto bene qui a Singapore ma dobbiamo confermarci domani e portare due vetture sul podio. Ci sono circuiti che favoriscono alcuni team e altri che vanno meglio per altre scuderie, certo è una sorpresa non vedere davanti la Mercedes”.

Il commento del pilota della Red Bull Daniel Ricciardo. “E’ bello tornare in prima fila era un po’ che non riuscivo a partire davanti. E’ una felice coincidenza essere a fianco di Sebastian. Sono davvero sorpreso che non ci siano le Mercedes davanti, ieri pensavo che avessero nascosto le loro carte, invece oggi hanno dimostrato di non trovarsi a loro agio su questo tracciato e dobbiamo approfittarne. Sono davvero contento anche per il team che si meritava questa soddisfazione e spero di fare una bella gara domani”.

Adesso parliamo della Mercedes che sempre occupa le prime pagine dei notiziari della Formula 1. E’ la prima volta in tre anni che la Mercedes non e’ ne’ in pole position e nemmeno in prima fila. Lewis Hamilton e Nico Rosberg partiranno dal quinto e sesto tempo e quindi dalla terza fila. Questo il commento di Toto Wolff (team principal della Mercedes campione del mondo e leader anche di questa stagione): “E’ la prima volta dopo tre anni e non capisco bene cosa fare. E’ un un problema di set-up che si e’ evidenziato gia’ il venerdi’ e non abbiamo ancora capito come risolverlo. Non ho buone sensazioni. Manca velocita’ e dobbiamo capire il perche’. Non e’ un problema di Hamilton o Rosberg. E’ un problema di macchina e non di piloti”. Da grande professionista ha fatto pure i complimenti alla scuderia Ferrari: “Vettel Ha realizzato un tempo molto molto veloce. Vettel e’ il pilota piu’ veloce e la macchina e’ la piu’ veloce”.

E adesso l’analisi del leader della Formula 1 Lewis Hamilton che per la prima volta a Singapore non scatterà dalla pole position. “Il nostro problema sono le gomme. Abbiamo la macchina più veloce, ma per qualche motivo le gomme non funzionano come dovrebbero e questo è evidente per entrambe le macchine. E’ molto strano, non era mai successo prima. Congratulazioni ai piloti che sono davanti a noi. L’obiettivo è sempre vincere”.