Nostradamus aveva previsto la nascita dello Stato Islamico

L’astrologo e medico al secolo Michel de Nostredame era nato il 14 o 21 dicembre del 1503. Nostradamus come è più comunemente noto, ha pubblicato raccolte di profezie che da allora sono diventate famose in tutto il mondo. Il suo libro Le Profezie, la cui prima edizione apparve nel 1555 e conteneva 353 quartine, è l’opera più famosa. Fraintendimenti o errori di traduzione? No, secondo il parere di milioni di persone e delle principali agenzie di stampa che gli attribuiscono il dono di aver previsto molti grandi eventi mondiali.

L’ultima su Nostradamus riguarda la notizia che gli specialisti che studiano uno dei più famosi profeti di tutti i tempi, credono di aver decodificato riferimenti che parlano della nascita dello Stato Islamico in alcune quartine scritte dal profeta.

La storia di Nostradamus comincia fin da piccolo: guardando l’acqua in una ciotola per qualche tempo riceveva le visioni dal futuro. L’opera di Nostradamus, scritta nel XVI secolo, avrebbe previsto, tra le tante cose, anche l’ascesa di Napoleone e Hitler.

Adesso, questi stessi ricercatori credono di aver trovato riferimenti profetici allo Stato islamico. Gli esperti ritengono che il farmacista francese e profeta abbia previsto con precisione gli atti di barbarie dello Stato islamico in Medio Oriente e l’intenzione di espandersi in aree strategiche d’Europa.

Secondo loro Nostradamus ritiene che il conflitto, che è già iniziato e sta minacciando il resto del mondo, farà sì che inizia la Terza Guerra Mondiale. Naturalmente ci sono molte persone che credono che Nostradamus era un semplice poeta e che le sue “quartine” non servivano per prevedere il futuro.