Cambiano costumi e modi di vita in Italia. Si registra un crollo dei matrimoni nel Bel Paese. Sembra che non vada piu’ di moda, evidenziando abitudini differenti nel cambio generazionale.

In 10 anni, dal 2003 al 2013 le unioni sono crollate del 26,5% passando da 264097 a 194057. Mentre nell’ultimo anno si ‘e registrato un calo del 6,3%.

Sono i dati evidenziati nel dossier dell’Istat “Italia in cifre” 2015. A scapito del matrimonio con la cerimonia religiosa, e’ il rito civile che piace sempre di piu’ agli italiani. Nell’ultimo decennio il sì pronunciato in comune e’ passato dal 29,4% al 42,5%. I matrimoni in chiesa sono diminuiti del 40,1%. Crisi di fede o crisi economica?