Giro d'Italia 2015: grande Contador sul Mortirolo, Mikel Landa (Astana) vince la Pinzola-Aprica, Fabio Aru perde il 2° posto in classifica

CICLISMO – Lo spagnolo Mikel Landa (Astana) ha vinto per distacco la 16esima tappa del 98esimo Giro d’Italia, la Pinzolo-Aprica di 174 chilometri. Il suo connazionale Alberto Contador (Tinkoff-Saxo) consolida la maglia rosa di leader della classifica generale per il ritardo accusato dall’italiano Fabio Aru (Astana).

All’arrivo di Aprica vince quindi Mikel Landa (Astana) che fa il bis in questo Giro. Sul Mortirolo, la ‘Montagna Pantani‘ dove non si può bluffare, Alberto Contador dimostra di essere un vero campione e pedala alla grande.

Irresistibile l’azione della maglia rosa sulle salite della Pinzolo-Aprica, la 16a tappa corsa oggi 26 maggio di 174 Km di clunghezza.

Era la frazione più dura del Giro con i suoi 5 Gpm. Contador sul traguardo e’ arrivato terzo ma nel finale ha lasciato andare Mikel Landa Meana, che trionfa sul traguardo in solitaria, davanti all’olandese Kruijswijk giunto secondo.

Non regge il ritmo Fabio Aru, in chiara difficoltà e costretto anche ad un cambio di bici a 17 Km dall’arrivo. Il campione sardo giunge settimo sul traguardo con un ritardo di 2’51” e in classifica generale perde pure il secondo posto, mentre Contador e’ sempre piu’ maglia rosa.

Domani, mercoledi’ 27 maggio 2015, la 17esima frazione, la piu’ breve della gara Rcs, la Tirano-Lugano di 134 chilometri con arrivo in Svizzera.