Video Real Madrid-Juventus 1-1, highlights di una stoica partita dei bianconeri

REAL MADRID JUVENTUS VIDEO. La Juventus ha staccato il biglietto per volare a Berlino alla finale di Champions League dopo 12 anni. I bianconeri di mister Allegri (ndr. chi avrebbe scommesso su Allegri a inizio stagione?), fanno 1-1 del Bernabeu, e grazie al successo per due a uno dell’andata, centrano l’obiettivo Berlino. Il 6 giugno affronteranno il Barcellona. Tutti bravi i bianconeri. A segnare, come all’andata, l’ex di turno Alvaro Morata, che ha pareggiato nella ripresa il rigore realizzato da Cristiano Ronaldo al 23esimo del primo tempo.

Le parole di Beppe Moratta al termine della sfida Real Madrid-Juventus possono riassumere il significato di questa importantissima finale raggiunta dalla Juve. “Il pronostico della vigilia era avverso, ma a volte la squadra piu’ piccola riesce a trionfare. E’ stata una prestazione storica e stoica, di grande personalita’ e sofferenza, grazie anche all’allenatore. Andiamo a Berlino con onore e gioia, a dimostrazione che i sogni si possono realizzare come i miracoli si possono avverare”. E’ il commento di Moratta ai microfoni di Sky.

La foto usata per questo articolo e’ quella che ha pubblicato su Twitter il giocatore della Juventus Angelo Ogbonna al termine della sfida al Bernabeu con questo messaggio: “Siamo in finaleeee!!! E adesso tutti a Berlino per una nuova notte italiana!!! #RealJuve #UCL #finoallafine”.

Real Madrid-Juventus 1-1, il tabellino della partita. REAL MADRID (4-3-3): Casillas; Carvajal, Ramos, Varane, Marcelo; Isco, Kroos, James; Bale, Benzema (Dal 67’ Hernandez), Ronaldo. Allenatore Ancelotti. JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon, Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Evra, Marchisio, Pirlo (Dal 79’ Barzagli), Pogba (Dall’89’ Pereyra), Vidal, Tevez, Morata (Dall’84’ Llorente).

Allenatore Allegri. Arbitro: Jonas Eriksson (SVE). Marcatori: 23’ Cristiano Ronaldo (R) su calcio di rigore, 57’ Morata (J). Ammoniti: Isco, James Rodriguez, Lichtsteiner.

L’ad della Juventus Moratta ha poi aggiunto:

“Sull’1-1 continuavo a guardare il tempo, loro potevano fare gol da un momento all’altro, ma anche la mossa di rinforzare la difesa da parte di Allegri ha creato un baluardo, potevamo anche chiudere con Marchisio e Pogba sul 3-1. Morata? Ha dimostrato di essere uno all’altezza di un top team, noi ce lo teniamo stretto, e’ un grande giocatore considerando che e’ solo del ’93. Quando e’ arrivato Allegri non avrei creduto di arrivare in finale di champions. Siamo arrivati meritatamente, nessuno ci ha regalato nulla. Siamo andati sotto ed abbiamo avuto la maturita’ di recuperare. Ora pensiamo alla finale di Coppa Italia di mercoledi’ prossimo, traguardo che durante la gestione Agnelli non abbiamo raggiunto. Dybala? Non vorrei sovraccaricarlo di responsabilita’, e’ un giocatore del ’93 interessante, ma deve fare la sua esperienza. Vedremo, siamo in trattativa”.