TORINO – Fulmine a ciel sereno alla vigilia di Juventus-Real Madrid. Andrea Pirlo durante una intervista ha dichiarato “Real? Si può vincere. E con la Coppa, me ne andrei“. Parole che delineano il futuro del giocatore al finale di stagione. “Se vinciamo la Champions, vado a giocare all’estero. La Juve sarà a prescindere la mia ultima squadra di Serie A“. Prima di tutto c’e’ Juventus-Real Madrid: “Si può fare. Abbiamo tutto da sognare e niente da perdere”.

Insomma, una volta conquistata la Champions League sembrerebbe che l’addio di Andrea Pirlo diventerebbe una transazione che la Juventus dovra’ affrontare e superare.

Pirlo vuole sollevare prima la Coppa in modo da chiudere un ciclo fantastico di quattro anni in bianconero durante i quali ha zittito tutti quelli che lo davano per finito. La concentrazione in vista della sfida contro il Real, comunque, rimane alta: “Non serve un miracolo. Dovremo essere si’ accorti, ma soprattutto spavaldi. Non abbiamo niente da perdere, e allora con la testa libera a inseguire il nostro sogno“.