Il popolare attore Robin Williams non c’e’ piu’. Il 63enne premio Oscar soffriva da tempo di una grave depressione tanto che a luglio era stato in una clinica nel Minnesota per cercare di disintossicarsi dall’alcol. Sembra che l’attore si sia suicidato a leggere quanto dichiarato in un comunicato della polizia di Marin County, in California, dopo che e’ stato trovato il corpo di Robin Williams senza vita nella sua abitazione nella citta’ di Tiburon a nord di San Francisco (California). Le prime parole della moglie Susan Schneider sono state “Perdo mio marito e il migliore amico”. La famiglia ha richiesto in una nota diffusa ai media che venga rispettata la privacy.

FOTO - Addio Robin Williams 63enne premio Oscar
Nella Foto il 63enne premio Oscar Robin Williams scomparso l’11 agosto del 2014, trovato soffocato nella sua abitazione, forse a causa di un suicidio.

Robin Williams era nato a Chicago

Il 21 luglio 1951 ed era molto amato dal pubblico fin dai suoi esordi televisivi sul finire degli anni settanta interpretando l’alieno Mork nella serie tv “Mork & Mindy” (1978-1982). Protagonista di numerosi film di successo come “Good Morning Vietnam” (1987) nel ruolo di Adrian Cronauer, “Hook – Capitan Uncino” di Steven Spielberg (1991), “Mrs. Doubtfire” di Chris Columbus (1993) dove interpretava il papà travestito da tata, l’attore americano ha vinto un Oscar nel 1998 come miglior attore non protagonista per “Good Will Hunting” diretto da Gus Van Sant e con la sceneggiatura di Matt Damon e Ben Affleck.

La filmografia di Robin Williams

È molto lunga.

Vale la pena citare anche le interpretazioni di Braccio di Ferro in “Popeye” di Robert Altman (1980), il professor John Keating ne “L’attimo fuggente” di Peter Weir (1989), “Hook” per Steven Spielberg (1991), e uno dei protagonisti in “Insomnia” (2002) di Christopher Nolan. Senza dimenticare le importanti pellicole cinematografiche come “La leggenda del re pescatore” (The Fisher King) con la regia di Terry Gilliam (1991), “Toys – Giocattoli” (Toys) con la regia di Barry Levinson (1992), “Jumanji” con la regia di Joe Johnston (1995), “Jack” con la regia di Francis Ford Coppola (1996), “L’uomo bicentenario” (Bicentennial Man) con la regia di Chris Columbus (1999), “La musica nel cuore – August Rush” (August Rush) con la regia di Kirsten Sheridan (2007).

L’ultimo film al quale ha partecipato Robin Williams

Si chiama “Una notte al museo 3 – Il segreto del faraone” (Night at the Museum: Secret of the Tomb) con la regia di Shawn Levy (2014).