Ciclismo – La cronometro individuale di Milano, ultima tappa della 95° edizione del Giro d’Italia, ha regalato per la prima volta nella storia del Giro la vittoria ad un canadese. Ryder Hesjedal ha conquistato la maglia rosa finale davanti a Joaquin Rodriguez e Thomas De Gendt, per un podio tutto straniero.

La cronometro di Milano è stata vinta da Marco Pinotti ad oltre 51 Km/h in 33’06”, una grande rivincita dopo la sfortuna dell’anno scorso con la chiusura del suo Giro in barella.

In breve, diamo le pagelle ai protagonisti del Giro d’Italia 2012.

Al vincitore del Giro, il canadese Ryder Hesjedal non possiamo che dare un bel 10 per aver portato a termine un giro perfetto: resta sempre tra i primi in classifica, attacca sulle dolomiti in particolare sullo Stelvio e a Milano compie il suo

sogno.

Allo spagnolo Joaquin Rodriguez diamo 8,5. Maglia rosa per tanti giorni con due tappe vinte, quelle con arrivo a Assisi e Cortina d’Ampezzo. Chiude il Giro a soli 16 secondi dal titolo.

Diamo il voto pieno di 8 alla maglia azzurra Matteo Rebottini, unica maglia italiana in quanto vincitore della classifica degli scalatori.

Per chiudere, 8 anche al belga Thomas De Gendt per la sua impresa sullo Stelvio e per aver superato il nostro Scarponi nella cronometro finale di Milano.