Cina Tianjin: "fuga di cianuro di sodio" per Greenpeace

L’allarme arriva da Greenpeace. Sarebbero cianuro di sodio, diisocianato di toluene e carburo di calcio le sostanze tossiche protagoniste del disastro avvenuto durante l’esplosione a Tianjin, in Cina.

Lo scoppio e le fiamme hanno provocato la morte di 50 persone e il ferimento di altre 700. L’organizzazione non governativa ambientalista e pacifista fondata a Vancouver nel 1971, ha citato fonti provenienti dalla stazione di controllo dell’aria della citta’ cinese. Le sostanze sono una minaccia per la salute umana. Se il cianuro di sodio e’ particolarmente tossico, le altre reagiscono violentemente al contatto con l’acqua, rischiando di esplodere.