MOSTRO DI LOCH NESS DOODLE – Ha ispirato racconti storie e leggende e persino film per anni. Stiamo parlando di Loch Ness Monster (in inglese) o Mostro di Loch Ness (in italiano), il quale e’ tornato protagonista oggi martedi’ 21 aprile 2015, in quanto Google ha pubblicato un doodle animato. Oggi infatti si festeggia l’anniversario numero 81 dalla prima e anche piu’ famosa fotografia pubblicata nella sua storia a Loch Ness, lago d’acqua dolce delle Highlands scozzesi, situato a sud-ovest di Inverness, pubblicazione avvenuta il 21 aprile del 1934.

FOTO Scozia Lago di Loch Ness

E’ stato il colonnello Robert Wilson l’autore di quella fotografia sgranata di Nessie (datata 1934) che impiego’ veramente poco tempo per fare il giro del mondo grazie al lancio del giornalista Alex Campbell, corrispondente dell’Inverness Courier, che riuscì a diffondere con molta abilità la storia di questo primo avvistamento, anche, si dice, per incentivare lo scarso turismo della zona.

L’immagine simbolo che mostra un serpente di mare o dinosauro o quello che e’ perche’ ancora non si sa cosa sia in realta’, che sorge dall’acqua, ha spianato la strada per il mito del mostro di Loch Ness. C’è chi ritiene che il mostro di Loch Ness sia l’erede di qualche rettile con il sospetto che il lago sia collegato da canali sotterranei con il mare.

Scozia 1934 fotografia sgranata di Nessie, mostro di Loch Ness

Il 23 aprile 1990, Tim Dinsdale, un inge­gnere aeronautico, riuscì a filmare qualco­sa che si muoveva, come descritto su

old.primo-levi.com. L’autenticità di queste immagini è stata confermata dal Centro dell’aeronautica militare e delle Forze di ricognizione britanniche. Anzi, proprio i militari aggiunsero che l’oggetto filmato non era né un’imbarcazione, né un sottomari­no e conclusero dicendo che probabilmente era qualcosa di animato. Il film venne mandato in onda in televisione suscitando una nuova ondata di interesse mondiale per il fenomeno di Loch Ness. Il filmato di Dinsdale, sostenuto dalla dichiarazione dell’Aeronautica è divenuto un documento di importanza vitale per dimostrare l’esistenza di Nessie. Secondo gli scettici, tuttavia, il mistero del mostro di Loch Ness fu creato dalla stampa nel 1933, e si è poi rivelato tiri ottimo sistema per incentivare l’industria del turismo locale.

Il doodle dedicato a Nessie, mostra una animazione dove viene mostrata una imbarcazione sottomarina molto grezza, dove alla guida ci sono tre simpatici extraterrestri. Un sottomarino che in superficie mostra la sagoma di Nessie per mimitizzarsi e osservare con un telescopio attraverso la sua gola il mondo circostante. Una soluzione divertente per regalare allegria ai bambini supponiamo.