LONDRA – Julian Assange ancora su Google e Gmail. L’uomo che ha svelato i segreti del Pentagono continua a vivere nell’ambasciata dell’Ecuador a Londra nel Regno Unito. In una delle tante interviste rilasciate recentemente per promozionare il suo ultimo libro “When Google Met WikiLeaks”, ha dichiarato che “Google permette a NSA e FBI di leggere la posta elettronica“. Secondo Assange, quando inviamo una e-mail e questa supera una frontiera nazionale oppure passa per un grande linea di fibra ottica che mette in comunicazione un continente all’altro, questa viene intercettata.

La maggior parte dei servers come Gmail e Hotmail stanno negli States e questi sono vigilati da NSA. Quando l’e-mail arriva nel Regno Unito, questa e’ intercettata da GCHQ. In particolare, sempre secondo Assange, Google ha istituito un sistema chiamato Prisma, grazie al quale la NSA e’ in grado di leggere la posta elettronica di Gmail. Stessa cosa vale per l’FBI. Per l’uomo di WikiLeaks anche la polizia locale puo’ avere accesso alle nostre e-mail senza una autorizzazione di un giudice. L’intervista completa a Julian Assange su cadenaser.com.