Ecuador e’ il migliore luogo dove vivere al mondo. E’ il risultato di un sondaggio realizzato a 14 mila persone che hanno dovuto espatriare dal proprio paese per motivi di lavoro. Tra le principali motivazioni date nel sondaggio, realizzato per InterNations, troviamo la qualita’ della vita, la vita famigliare, il divertimento e i luoghi da visitare. Ecuador ha ottenuto il risultato piu’ alto nella facilita’ di farsi un amico nel paese. 8 persone su 10 hanno dichiarato che nel paese latinoamericano ci si sente come a casa.

In questo speciale sondaggio, dietro a Ecuador, si classifica al secondo posto delle preferenze il Lussemburgo. Due su tre persone emigrate all’estero, hanno menzionato che le opportunita’ offerte per fare carriera dalla piccola nazione europea, e’ la ragione piu’ importante per vivere.

Il Messico invece, risulta essere vincitore per quanto riguarda la categoria relativa alla facilita’ di stabilirsi nel paese. Sempre secondo questo sondaggio, nella parte bassa della classifica con i 61 paesi del mondo, troviamo Grecia dove e’ molto difficile trovare lavoro, Arabia Saudita dove mancano opzioni per il divertimento e Kuwait dove non ci si sente per niente in casa.

Ritornando all’Ecuador, è una repubblica presidenziale del Sudamerica con un’estensione territoriale di 283.561 km² ed una popolazione di oltre 15 milioni di abitanti. La capitale è Quito, che è stata dichiarata Patrimonio dell’umanità nel 1970 per avere il centro storico meglio conservato e meno alterato dell’America Latina. La valuta e’ il dollaro e la lingua e’ lo spagnolo.

Tra i principali luoghi d’interesse da visitare in Ecuador citiamo Cotopaxi (prima foto in alto) che è un vulcano delle Ande che si trova nell’Ecuador. Raggiunge un’altitudine di 5.872 m s.l.m. e si trova a 50 km sud-est della capitale Quito. Molto attrattivo il parco nazionle “Cotopaxi National Park” con panorami mozzafiato e molti animali. Le vette situate nella parte settentrionale della Sierra sono costituite per lo più da vulcani ancora attivi, come il Tungurahua, uno dei più attivi tra i numerosi vulcani presenti nel territorio ecuadoriano. Il suo nome significa “gola ardente” nella lingua quechua.

Isole Galápagos
Isole Galápagos

L’Ecuador è un paese con grandi ricchezze naturali. Altri luoghi interessanti: il sito archeologico Inca di Ingapirca, localizzato nel cantone di Cañar, le Isole Galápagos situate a circa mille km dalla costa e particolarmente ricche di specie endemiche, la Basílica del voto nacional Quito, le famose spiagge nella provincia di Esmeraldas, Parco nazionale di Cuyabeno (Oriente), Chiesa e convento di San Francesco a Quito, il museo d’arte “La Capilla del Hombre” (trad.

La cappella dell’uomo) costruito a Quiro su iniziativa del pittore ecuadoriano Oswaldo Guayasamín come un omaggio all’essere umano.

Altra meta per il vostro viaggio in Ecuador, la cattedrale dell’Immacolata Concezione, comunemente indicato come Nuova Cattedrale di Cuenca, si trova a Cuenca, in Ecuador ed è situata di fronte al Parque Calderon. E ancora, la Isola Fernandina, Isola Floreana, Isola Genovesa, lo stratovulcano di Pichincha, il Podocarpus National Park, il Museo Antropologico e d’Arte Contemporaneo.

Chimborazo in Ecuador
Chimborazo in Ecuador

Tra gli itinerari da visitare assolutamente vi e’ anche il Chimborazo, un monte localizzato nell’entroterra ecuadoriano vicino a Riobamba a 180 km a sud di Quito. Rappresenta la cima più alta delle Ande ecuadoriane con un diametro di 20 km riuscendo a dominare una regione di 50 mila Km quadrati.

Se andate in viaggio in Ecuador, non dimenticatevi di provare la fanesca, tipica zuppa ecuadoriana servita durante la Settimana Santa. Ah ricordatevi anche di visitare le citta’ di Santa Ana de los Ríos de Cuenca, Santiago de Guayaquil (nella foto sopra), Baños de Agua Santa, Salinas, Loja (prima città nel paese per la produzione di energia elettrica e famosa per la visita di Simón Bolívar nella sua campagna per unire la Grande Colombia), San Luis de Otavalo (circondata dalle cime dei vulcani Imbabura, Cotacachi e Mojanda), Tena (dal Parque Central di Tena si possono vedere i vulcani più attivi dell’Equatore: Sumaco, Reventador et Sangay) e tanti altre.