EQUINOZIO DI PRIMAVERA – Con la pubblicazione del doodle sull’equinozio di primavera, Google ha attirato molta attenzione su questo evento planetario. La Primavera e’ arrivata con l’equinozio che terminera’ il 21 giugno per dare spazio all’estate. Ora, vi raccontiamo alcune curiosità su questo evento planetario.

Equinozio è chiamato quel periodo dell’anno in cui il Sole si trova nel piano dell’equatore terrestre, dove raggiunge il suo apice. Gli equinozi sono due ( 20 o 21 marzo e 22 o 23 settembre), perche’ sono due i momenti in cui il Sole si presenta all’intersezione tra l’eclittica e l’equatore celeste, momento in cui la linea che separa la zona d’ombra (la notte) dalla zona illuminata della terra (il giorno), passa cioe’ per i due poli.

Poli che sono protagonisti del cambio di giorno. Con l’equinozio di primavera, il polo nord passa dalla notte lunga 6 mesi al giorno lungo sei mesi, mentre al polo sud si passa dal giorno lungo sei mesi alla notte lunga sei mesi. Tutto questo si invertira’ con l’equinozio d’autunno, quello di settembre.

Infatti la parola “equinozio” deriva dal latino “equi -noctis” che significa “notte uguale” al dì, e durante gli equinozi avviene il cambiamento contrario annuale di stagioni in ciascun emisfero della Terra: primavera e autunno.

Gli equinozi hanno sempre avuto un aspetto importante nella storia dell’uomo. Importante l’equinozio di primavera per i Maya ma anche per i paesi arabi che lo considerano come il “Giorno della Madre” o come il “Il giorno del Pianeta Terra” celebrato negli Stati Uniti.

Un’altra curiosita’ e’ che la Borsa di Tokyo ha chiuso perche’ l’arrivo della primavera con l’equinozio di marzo viene festeggiata con una Festa Nazionale in Giappone.