Planisfero sumero, misterioso manufatto stellare

Il planisfero sumero è un manufatto del 650 aC, la cui traduzione ha richiesto più di 150 anni. Questa misteriosa tavoletta contiene la data esatta dell’impatto di una cometa sulla Terra. Nel 2008, il planisfero sumero è stato tradotto con successo. Per 150 anni, gli esperti non hanno saputo cosa fosse, fino a quando non si è scoperto che si trattava di un’osservazione sumera dell’impatto di un asteroide a Köfels, in Austria. Tuttavia, a Köfels non c’è un cratere, e questo impatto continua ad essere considerato ipotetico. Tuttavia, con il resto della traduzione, hanno scoperto che mostra l’esatta sequenza dell’impatto.

Il planisfero sumero Previsione di impatti stellari?

Alla fine del XIX secolo, Henry Layard scoprì una strana tavoletta di pietra circolare. La trovò nella biblioteca sotterranea del re Assurbanipal, creata nel 19 aC, a Ninive, Iraq. Inizialmente si credeva che la tavoletta fosse assira. Ma analisi successive hanno rivelato che era mesopotamica e datata dal 650 aC.

Gli antichi Dei Sumeri: potere, lotta e creazione

Per 150 anni, il contenuto della tavoletta è stato un mistero; menziona il presunto impatto di un asteroide del diametro di un chilometro che si è schiantato a Köfels, in Austria, più di 5600 anni fa. Gli esperti dicono che la tavoletta è un “Astrolabio“, il primo strumento astronomico conosciuto. Questo non è altro che una carta stellare segmentata a forma di disco con unità di misura e angolo inscritti nel bode.

Purtroppo manca circa il 40% del planisfero sumero, danno che si ritiene provenga dal saccheggio di Ninive, una delle più famose città antiche, sulla riva sinistra del Tigri nel Nord della Mesopotamia. Inoltre, sul retro del disco non c’è scritto nulla.

I misteri del Planisfero Sumero

I misteri del Planisfero Sumero

Nonostante sia stato scoperto più di 150 anni fa, è stato a malapena tradotto poco più di un decennio fa. Questo ha rivelato la più antica osservazione documentata di un oggetto spaziale che raggiunge la Terra.

Tuttavia, questo non è l’unico enigma che circonda il tavoletta. Ad esempio, oltre alla data esatta dell’impatto della cometa su Köfels: 29 giugno 3123 aC, era il documento più difficile da tradurre dei 20000 che si trovavano nella vera biblioteca del re Assurbanipal.

Un altro mistero che ossessiona il planisfero sumero è che, secondo gli esperti, si tratta di una copia esatta di una tavoletta originale molto più antica. Si ritiene che l’astronomo originale e creatore del primo abbia assistito all’evento reale. Nonostante misuri solo 14 centimetri, le 8 sezioni che ha mostrano la sequenza esatta e molto dettagliata dell’impatto nelle immagini. Se ciò non bastasse, include anche altri disegni di costellazioni con i loro nomi.

Rubate le “Tavole del Destino Anunnaki”, la fonte del loro potere

Un altro fatto che ha sorpreso gli esperti è che il suo creatore ha utilizzato precise misurazioni trigonometriche. Evidenzia le informazioni sulla traiettoria di volo, il tempo e la distanza dalla sua comparsa in cielo. La cometa descritta nel planisfero sumero potrebbe segnare la fine di diverse civiltà antiche. Soprattutto per gli abitanti dell’antica città di Akkad, che resta da trovare. Questa potrebbe essere stato distrutta dall’impatto dell’asteroide.

Se tutti questi misteri non bastassero, a Köfels c’è una frana di 500 metri di spessore e 5 chilometri di diametro che non ha spiegazioni. Ora, si ritiene che ciò sia dovuto all’impatto di un meteorite. Com’è possibile che gli antichi Sumeri avessero informazioni così accurate sull’impatto di un meteorite? Dove hanno preso la conoscenza per rifletterlo in modo così accurato sul planisfero?