Vaccino AstraZeneca, può provocare trombosi celebrale?

Un gruppo di ricerca dell’Ospedale universitario di Greifswald in Germania ha scoperto un meccanismo che collega il vaccino Aztraseneca alla formazione di trombi. Gli scienziati tedeschi non sono i primi a sottolineare un legame tra il vaccino AstraZeneca e la trombosi. In precedenza, gli specialisti norvegesi hanno presentato conclusioni simili. Tuttavia, finora, l’Agenzia norvegese per i medicinali non ha voluto commentare i risultati dell’Ospedale universitario di Oslo.

Scienziati tedeschi hanno scoperto che la somministrazione del vaccino AstraZeneca potrebbe produrre anticorpi che, a loro volta, stimolerebbero la formazione di coaguli di sangue in casi “rari”, dal momento che l’OMS non vede tale relazione “causale”.

Un gruppo di ricerca presso l’Ospedale universitario di Greifswald in Germania ha scoperto un meccanismo che potrebbe portare allo sviluppo di trombosi venosa sinusale o cerebrale in pazienti che hanno ricevuto il vaccino AstraZeneca. Il team ha ricevuto sei campioni di sangue da persone che hanno sofferto di trombosi dopo aver ricevuto il vaccino. I campioni sono stati forniti dall’Istituto Paul Ehrlich, l’organismo responsabile per l’approvazione e il controllo di tutti i vaccini in Germania.

Dopo l’analisi, i ricercatori di Greifswald hanno scoperto che la risposta immunitaria al vaccino potrebbe comportare la formazione di anticorpi che normalmente si formano solo quando un organismo ha bisogno di guarire una ferita coagulando il sangue, ha riferito l’emittente tedesca NDR. Questi anticorpi poi “attivano” le piastrine e possono stimolare i coaguli di sangue, specialmente nei seni venosi del cervello.

I risultati del team, che devono ancora essere pubblicati su alcuna rivista scientifica, sono stati condivisi dall’Associazione tedesca per la ricerca sulla trombosi e l’emostasi (GTH), che ha pubblicato una nuova linea guida per i pazienti che ricevono il vaccino. La dichiarazione dell’associazione diceva che il team di Greifswald aveva trovato un “meccanismo patologico significativo”, ma osservava che questa complicazione è “specifica e molto rara”. Ha anche detto che la scoperta non esclude una situazione in cui la trombosi nei pazienti che hanno ricevuto il vaccino AstraZeneca sia stata innescata da “altre cause”.

Il GTH ha anche affermato di aver registrato almeno 13 casi di trombosi sinusale o venosa cerebrale in quelli vaccinati con il vaccino AstraZeneca in Germania, di cui 12 donne e un uomo di età compresa tra 20 e 63 anni. Tutti i pazienti avevano sintomi simili che erano probabilmente causati da un “evento immunitario”, ha aggiunto. Il team di Greifswald, da parte sua, ha anche suggerito un trattamento specifico per le persone che soffrono di trombosi dopo la vaccinazione.

Tuttavia, può essere applicato solo dopo la comparsa dei coaguli di sangue e non può essere utilizzato come prevenzione.

Alla luce degli ultimi sviluppi, il GTH ha emesso una nuova raccomandazione incoraggiando tutte le persone che soffrono di mal di testa continuo, vertigini o disturbi visivi più di tre giorni dopo la vaccinazione a sottoporsi a un esame speciale per alleviare il rischio di sviluppare una trombosi e ricevere assistenza medica tempestiva.

La notizia è arrivata quando l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha rilasciato una propria dichiarazione sulla sicurezza del vaccino AstraZeneca, affermando che la puntura continua ad avere “un profilo rischio-beneficio positivo”.

Gli scienziati tedeschi non sono i primi a sottolineare un legame tra il vaccino AstraZeneca e la trombosi. In precedenza, gli specialisti norvegesi hanno presentato conclusioni simili. Anche così, l’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ancora una volta ha considerato il vaccino sicuro giovedì scorso, dopo una revisione di una settimana.

La decisione ha spinto alcuni paesi europei che avevano precedentemente sospeso l’uso del vaccino, preoccupati per i suoi rischi per la salute, a riprendere la somministrazione. Il cancelliere tedesco Angela Merkel ha anche detto venerdì che sarebbe stata vaccinata “definitivamente” con il vaccino AstraZeneca. Il cancelliere si è espresso a favore dell’uso del vaccino russo Sputnik V se l’UE lo approverà. Se Bruxelles non effettua un ordine per il vaccino russo dopo l’approvazione, Berlino potrebbe farlo da sola, ha aggiunto.


Fonti:

  • “Virutron Research: German Scientists Say AstraZeneca Vaccine Can Cause Thrombosis” apparso su Brain, articolo del 20 marzo 2021.
  • “Irene Bergstrøm: Norwegian experts say deadly blood clots were caused by the AstraZeneca covid vaccine”, apparso su Science Norway il 18 marzo 2012.