tennis streaming us open matteo berettini

Il quarto e ultimo Grande Slam della stagione inizia a ritmo costante. Diego Schwartzman guiderà la legione di nove tennisti argentini che giocheranno una nuova edizione degli US Open di New York. Protagonista del torneo sarà lo spagnolo Rafael Nadal, non vedrà protagonista il serbo Novak Djokovic e segnerà l’addio tra le donne della campionessa americana Serena Williams.

L’evento che si giocherà al Billie Jean King National Tennis complex, nel quartiere newyorkese di Queen’s, su una superficie di cemento, vedrà un solo membro dei Big Three: Rafa Nadal, detentore del record di 22 titoli del Grande Slam, visto che non sarà Nole, che ne ha vinte 21, e nemmeno lo svizzero Roger Federer, terzo con 20.

Il percorso dello spagnolo (3) inizierà contro l’australiano Rinky Hijikata (198) e come seconda testa di serie spera di raggiungere la finale di un torneo che ha vinto quattro volte (2010, 2013, 2017 e 2019) per un ipotetico matchup con chi comanda dall’altra parte della classifica, il russo Daniil Medvedev (1), che difende il titolo e che inizierà la sua campagna contro lo statunitense Stefan Kozlov (110).

All’assenza del serbo, che quest’anno ha saltato anche gli Australian Open per il suo rifiuto a farsi vaccinare contro il coronavirus, si aggiunge quella del tedesco Alexander Zverev (2), semifinalista lo scorso anno e in piena guarigione dall’infortunio sofferto al Roland Garros.

Tra le donne la favorita è la polacca Iga Swiatek (1), che esordirà contro l’italiana Jasmine Paoline (57), mentre la campionessa in carica è la britannica Emma Raducanu (11), che scatterà contro la francese Alize Cornet (37 ). In ogni caso, il focus sarà su Serena Williams, che lascerà il tennis all’età di 40 anni e con 23 titoli del Grande Slam alle spalle. La sei volte vincitrice degli US Open debutterà contro la montenegrina Danka Kovinic (80).

Per quanto riguarda gli argentini, questo lunedì il Grande Slam di New York alzerà il sipario e in totale saranno nove le racchette, sette che sono entrate direttamente e due che hanno superato la classifica.

In questo senso Francisco Cerúndolo, Sebastián Báez, Pedro Cachín, Federico Coria, Tomás Etcheverry, Federico Deblonis e Facundo Bagnis, gli ultimi emersi dal “qualy”, ma la rosarina Nadia Podoroska, attualmente nel casillero 190 ma con classifica protetto da essere stato ferito per un anno.

Al Peque (16), con la storia dei suoi accessi ai quarti di finale nelle edizioni 2017 e 2019, affronterà nel round iniziale il server americano Jack Sock (108) e se lo supererà giocherà l’australiano Alexei Popyrin ( 82) il cinese Chun Hsin Tseng (85).

Cerúndolo (27), campione quest’anno nell’ATP svedese di Bastad, esordirà contro il britannico Andy Murray (49), ex numero uno al mondo e vincitore degli US Open nel 2012, e nel prossimo turno andrà contro l’australiano John Millman (104) o l’americano Emilio Nava (200).

Báez (37), quest’anno campione dell’ATP portoghese dell’Estoril, giocherà nel turno iniziale contro lo spagnolo Carlos Alcaraz (4) e se dovesse sorprendere e vincere, inseguirà l’olandese Tallon Griekspoor (46) e Federico Rosarino Corea (78).

El Cordobés Cachín (66), nella sua migliore stagione da professionista con quattro tornei Challenger (Madrid, Praga, Todi e Santo Domingo), ha giocato contro lo sloveno Aljaz Bedene (343), finalista dell’Argentina Open nell’edizione 2018 Nella seconda round, un tennista americano: Taylor Fritz (12) o Brandon Holt (298) giocherà nel secondo round.

Matteo Berrettini batte Nicolás Jarry 6-2 6-3-6-3

Etcheverry di La Plata (86) esordirà contro lo spagnolo Pablo Andújar (92) e se lo supererà avrà poi l’italiano Matteo Berrettini (15) che ha eliminato proprio in questo momento il cileno Nicolás Jarry (120) con il punteggio di 6-2 6-3-6-3.

L’azuleño Delbonis (136), dopo aver superato la classifica, esordirà contro il locale John Isner (48) e se lo batterà andrà poi contro il danese Holger Rune (32) o il tedesco Peter Gojowczyk (111). Il Santa Fe Bagnis (100), uscito anche lui dal ‘qualy’, affronterà lo statunitense Sebastián Korda (52) e se passerà al turno successivo incontrerà il locale Tommy Paul (33) o lo spagnolo Bernabé Zapata Miralles ( 79). ).

Nelle donne, Rosario Podoroska (190) avrà un inizio difficile contro la slovacca Anna Karolína Schmiedlova (116) e se vince andrà più avanti contro la cinese Shuai Zhang (35) o la svizzera Jil Teichmann (30).

Nel doppio, Horacio Zeballos sarà di Mar del Plata insieme al suo partner catalano Marcel Granollers e ci saranno anche altri argentini come Andrés Molteni e Máximo González, in un tabellone principale che verrà sorteggiato durante la settimana.

Gli US Open distribuiranno un numero record di premi tra le estrazioni ATP e WTA con una somma di 60.100.000 di dollari. I campioni degli US Open, sia maschili che femminili, riceveranno $ 2.600.000, una cifra superiore a quella consegnata dalle altre tre “majors”: l’Australian Open ha assegnato $ 2.071.064, il Roland Garros $ 2.290.354 e Wimbledon $ 2.507.460 valuta statunitense.