Sløborn, Serie TV che aveva previsto l'arrivo del Covid-19.

La realtà ha superato di nuovo la finzione. Una storia televisiva è passata attraverso gli schermi e ora ci tiene in isolamento obbligatorio. Ad un anno dal completamento delle registrazioni della Serie TV Sløborn, la trama sembra aver ispirato la pandemia di Covid-19, l’unica differenza è che questo thriller post-apocalittico è finito più velocemente della situazione attuale.

In questa Serie TV online, gli abitanti dell’isola sono costretti a indossare maschere per il viso e prendere le distanze socialmente mentre alcune teorie del complotto cercano di rivelare la fonte dell’epidemia. La malattia sembra essere scoperta nel nord della Cina e ha tinte molto simili a Covid-19.

Sfortunatamente, in questa storia l’isola sta cadendo nel caos e nella distruzione mentre il virus progredisce. Per questo motivo, i creatori lo hanno descritto come una serie di stili apocalittici che scava nella fragilità delle civiltà.

Dopo che il canale tv che la mandava in onda, si rese conto che Sløborn era troppo vicino alla dura realtà, si pensò di toglierlo dall’aria sulla teoria secondo cui gli spettatori non potevano farcela. Tuttavia, lo scrittore e regista Christian Alvart ha sollevato una domanda interessante: saremmo in grado di guardare questa serie tv in questo momento?

Sløborn: un segno del Covid-19

Come se fosse una sorta di

profezia del futuro, Sløborn potrebbe essere sia un apprendimento che un avvertimento (a seconda della visione del pubblico). L’unica cosa certa è che Alvart è stato davvero ispirato da eventi reali per creare la serie tv.

Sløborn, Serie TV che aveva previsto l'arrivo del Covid-19.

“Sono rimasto sorpreso dal modo in cui sentiamo costantemente parlare di catastrofi in tutto il mondo attraverso i media, ma in generale la nostra vita continua normalmente”, ha aggiunto Alvart.

Mentre la serie tv era in fase di post-produzione, la Germania ha ricevuto ordini di isolamento. Quando uscì, molti pensavano che fosse una semplice storia che ritrasse la pandemia di Covid-19. Per il regista è stata una sveglia. Le riprese di Sløborn sono state completate un anno fa e, come atto profetico, sono stati segnalati i primi contagi in pochi mesi.

Dal nostro punto di vista, questa serie, più che un semplice accompagnamento fittizio ai fatti, ci ricorda che l’immaginazione è in costante connessione con il mondo reale. Indipendentemente da ciò che trovi nella tua mente, c’è sempre la possibilità che il mondo lo abbia già fatto accadere per te.