Pfizer e BioNTech si avvicinano al fase finale del Vaccino CoronaVirus.

La società farmaceutica statunitense Pfizer e la società tedesca di biotecnologie BioNTech hanno annunciato ieri che inizieranno studi umani congiunti su larga scala come parte delle fasi finali dei test per un possibile vaccino contro il coronavirus.

In caso di risultati positivi, le aziende potrebbero presentare il vaccino per l’approvazione normativa nel prossimo ottobre, dopo di che potrebbero fornire fino a 100 milioni di dosi entro la fine del 2020 e 1,3 miliardi entro la fine del 2021. Si prevede che lo studio sarà condotto in circa 120 siti in tutto il mondo – comprese le regioni maggiormente colpite da Covid-19 – e con la partecipazione di un massimo di 30.000 persone.

“L’inizio della sperimentazione di fase 2/3 è un grande passo avanti nei nostri progressi verso la fornitura di un potenziale vaccino per aiutare a combattere la pandemia covid-19”, ha dichiarato Kathrin Jansen, direttore della ricerca e sviluppo del vaccino presso Pfizer. BNT162b2, il candidato vaccinale più promettente di Pfizer, sarà utilizzato in questa fase finale degli studi.

Il governo degli Stati Uniti ha già accettato di pagare 1,95 miliardi di dollari per la fornitura di 100 milioni di dosi di vaccino sviluppate da Pfizer e dalla società tedesca BioNTech. Non appena il vaccino SARS-CoV-2 è pronto e ottiene l’approvazione o l’autorizzazione per il suo uso dalla Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti, ogni paziente deve ricevere due dosi di vaccino per aiutare a rafforzare l’immunità, quindi i primi 100 milioni di dosi vaccinerebbero circa 50 milioni di persone. In base all’accordo di fornitura, gli Stati Uniti possono anche acquistare fino a 500 milioni di dosi aggiuntive.

Poche ore prima, il 27 luglio, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha confermato che la società biotecnologica americana Moderna ha iniziato questo lunedì la terza fase di test clinici di un vaccino contro il nuovo coronavirus, durante i quali il numero di partecipanti aumenteranno a circa 30.000.