Bill Gates: non basta una dose di Vaccino contro il Coronavirus Covid-19.

Il miliardario e filantropo americano Bill Gates, la cui fondazione benefica Bill & Melinda Gates Foundation ha donato 300 milioni di dollari per combattere la pandemia coronavirus, stima che lo sviluppo dell’immunità al Covid-19 possa richiedere più di una dose del potenziale vaccino. Questa affermazione non ha fatto altro che alimentare le molteplici e controverse teorie sul “piano di dominazione mondiale“, sostenute tra l’altro anche dall’artista Miguel Bosé, contro lo stesso Bill Gates, il Coronavirus e la tecnologia 5G.

Nessuno dei vaccini al momento sembra funzionare con una singola dose. Questa è stata la speranza fin dall’inizio”, ha detto il co-fondatore di Microsoft in un’intervista mercoledì per il programma “Evening News” della CBS.

“Speriamo che solo due [dosi], sebbene negli anziani, a volte sia necessario di più. Assicurarci di avere un sacco di persone anziane nei test ci fornirà questi dati”, ha aggiunto.

Secondo le sue stime, per bloccare tutta la trasmissione del virus, sarà richiesta una copertura compresa tra il 70% e l’80% in tutto il mondo, il che richiederebbe la somministrazione di oltre 7 miliardi di vaccini. “Questi sono numeri incredibilmente grandi”, ha detto il magnate.

Alla domanda se fosse d’accordo con l’affermazione di Donald Trump secondo cui gli Stati Uniti hanno il tasso di mortalità più basso al mondo, Bill Gates ha risposto che obiettivamente non era corretto. “In quasi tutte le analisi indicative, gli Stati Uniti sono uno dei peggiori [paesi]”, ha detto l’uomo d’affari. La nazione nordamericana rimane l’epicentro dell’epidemia di pandemia globale.