ufo pentagono cerca spiegazioni 170 nuovi rapporti ovni

Il governo degli Stati Uniti è stato sommerso da centinaia di segnalazioni di incontri UFO nell’ultimo anno, e circa la metà di esse rimane inspiegabile, secondo un documento non classificato rilasciato dal Pentagono (leggi il PDF) giovedì 12 gennaio.

510 segnalazioni Avvistamenti UFO

Il rapporto di 11 pagine, depositato dall’Ufficio del Direttore dell’Intelligence Nazionale (ODNI), rivela che il Pentagono ha catalogato un totale di 510 segnalazioni di presunti avvistamenti di oggetti volanti non identificati (UFO) – o fenomeni aerei non identificati (UAP), come preferisce chiamarli il governo -, in gran parte archiviati dal personale militare statunitense. Di questi casi, 366 sono stati identificati di recente nel 2022, mentre i restanti 144 sono stati identificati in un precedente rapporto ODNI che ha esaminato i dati UFO raccolti tra il 2004 e il 2017.

Dei 366 casi aperti di recente, 195 sono stati inizialmente risolti con spiegazioni relativamente banali; secondo il rapporto, 26 casi sono stati identificati come droni, 163 sono stati classificati come “palloncini o entità simili a palloncini” e sei sono stati etichettati come disordine aereo, come uccelli o sacchetti di plastica. Questi risultati si adattano alle affermazioni precedenti dei funzionari del Pentagono secondo cui i più recenti rapporti UAP erano probabilmente il risultato di droni e disordine di sorveglianza straniera.

Avvistamenti OVNI senza spiegazioni

I restanti 171 casi sono ancora “non caratterizzati e non attribuiti”, a causa della mancanza di dati dettagliati, secondo il rapporto. Alcuni di questi casi, che hanno coinvolto oggetti che si muovevano in modi insoliti o inspiegabili, rimangono oggetto di indagine.

Il rapporto rifiuta di menzionare la possibilità di coinvolgimento alieno in ogni caso.

Tuttavia, afferma che “nessun incontro con UAP ha confermato di contribuire direttamente a effetti avversi sulla salute dell’osservatore” – contrariamente a una litania di discutibili rapporti UAP pubblicati nel 2022 che affermano che alcuni civili hanno subito ustioni da radiazioni, danni cerebrali o “scomparsa per la gravidanza” a seguito di incontri UFO. (Quei rapporti risalgono al 1873 e non facevano parte delle recenti indagini del Pentagono).

Il governo degli Stati Uniti ha mostrato un rinnovato interesse per le indagini sugli UFO negli ultimi anni, da quando i filmati militari trapelati di diversi aerei non identificati che si muovevano in modi apparentemente impossibili si sono fatti strada sui media mainstream.

All-domain Anomaly Resolution Office in funzione

All’inizio del 2022, il Pentagono ha fondato un nuovo ufficio appositamente per coordinare e indagare sui rapporti sugli UFO del personale militare statunitense. L’ufficio, chiamato All-domain Anomaly Resolution Office, ha preso in carico i 366 rapporti appena identificati e si aspetta di riceverne molti altri mentre il governo lavora per destigmatizzare i rapporti UAP nell’interesse della sicurezza nazionale, hanno detto i funzionari dell’agenzia.