Messico: scoperta Antica Città Maya con un Palazzo Piazze e Piramide

Gli archeologi hanno scoperto nella città messicana di Kanasín (Yucatán), nel mezzo di una zona di costruzione di un parco industriale, le rovine di un’antica città Maya con edifici tipo palazzo, una piramide e piazze.

Il sito archeologico, noto come Xiol, presenta caratteristiche dello stile architettonico Maya Puuc. “Riteniamo che qui vivessero più di 4000 persone”, spiega Carlos Peraza, uno degli archeologi che ha guidato gli scavi della città. Si stima che Xiol sia stata abitata tra il 600 e il 900 dC.

I resti rinvenuti comprendono una costruzione tipo palazzo e due piazze, una delle quali con una piramide con due corpi a gradini.

“C’erano persone di diverse classi sociali, sacerdoti, scribi, che vivevano in questi grandi palazzi, e c’era anche gente comune che viveva in piccoli edifici”, dice Peraza. Durante gli scavi sono state trovate anche circa 15 sepolture, per lo più di adulti, che sono state sepolte con offerte di vasi, collane, orecchini e altri oggetti.

Nella zona sono stati scoperti anche resti di vita marina, suggerendo che gli abitanti della città integrassero la loro dieta, basata sull’agricoltura, con la pesca dalla vicina costa. “Nel tempo, l’espansione urbana [nell’area] è cresciuta e molti dei resti archeologici sono stati distrutti… Ma anche noi archeologi siamo sorpresi, perché non ci aspettavamo di trovare un sito così ben conservato”, ammette Peraz.

I resti dell’antica città Maya si trovano su una proprietà privata dove è in costruzione un parco industriale. Tuttavia, i suoi proprietari si impegnano a preservare il sito archeologico, facilitando l’ingresso del pubblico e, probabilmente, facendo pagare un biglietto di entrata.