LzwQ0sM

Sono già passati due mesi da quando Cristiano Ronaldo ha deciso di non farsi più rappresentare da Jorge Mendes. Dopo una vita insieme, l’attaccante oggi dell’Al Nassr (Arabia Saudita) ha messo fine a un rapporto di lavoro che si logorava da diversi anni, come rivelato martedì dal quotidiano spagnolo El Mundo. Poiché non soddisfaceva i suoi requisiti sportivi, dopo un avvertimento che aveva dato a Mendes, il calciatore portoghese ha interrotto una relazione iniziata con lo Sporting Lisbona.

Secondo il giornale, Cristiano ha dato al suo agente il seguente ultimatum: ” O mi prendi il Bayern o il Chelsea o ci separiamo”. Il rappresentante gli avrebbe risposto con “sei matto” e non sarebbe riuscito a inserirlo in nessuna delle due squadre nel mercato invernale. Infine, e come è nota la storia, l’attaccante si è andato a finire con Al Nassr in Arabia Saudita, dove guadagna 200 milioni di euro l’anno.

Sempre secondo la suddetta fonte, entrambi avevano già qualche attrito quando Cristiano ha lasciato il Real Madrid. Il giocatore voleva essere un free agent per poter bilanciare il suo stipendio con quello di Lionel Messi, ma Mendes gli ha consigliato di restare al club del Real. “Resta al Real Madrid, sarai protetto. Se esci sarà peggio”, gli avrebbe detto, prima del suo passaggio alla Juventus in Italia.

Anche il rapporto tra Cristiano Ronaldo e Mendes è finito per incrinarsi a causa dell’intervista che il portoghese ha rilasciato a Piers Morgan sul suo presente al Manchester United.

Il giocatore portoghese ha inveito contro tutti all’Old Trafford e ha innescato un malessere che si è concluso con il suo allontanamento dal calcio inglese.

Vista la delicata situazione di Cristiano allo United, Mendes ha cercato di trovargli un nuovo club, e a novembre avrebbe ricevuto la prima offerta da Al Nassr. Tuttavia, CR7 continuava ad avere gli occhi puntati sull’Europa e sperava di fare un bel Mondiale in Qatar che lo trovasse pretendente.

Con l’eliminazione del Portogallo nei quarti contro il Marocco (1-0), partita dalla quale è uscito in lacrime, ha scelto di recuperare l’offerta del club di Riyadh, ma senza la supervisione di Mendes. Si è conclusa così una delle relazioni più note nel mondo del calcio.

Chi è il nuovo rappresentante di Cristiano Ronaldo?

Il suo rappresentante è ora il suo connazionale Ricardo Regufe, da anni legato al marchio americano di abbigliamento sportivo Nike, ed è stato colui che ha accompagnato il giocatore nel suo viaggio in Arabia lo scorso dicembre. Tuttavia, i suoi diritti d’immagine continuano ad essere gestiti da Polaris, una società legata a Gestifute de Mendes.