Zuckerberg promette dispositivo per "teletrasportarsi" entro il 2030

Il CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha dichiarato lunedì in un’intervista alla rivista online The Information che entro il 2030 le persone potrebbero indossare occhiali intelligenti per garantire la loro presenza virtuale ovunque.

Facebook inventerà occhiali in grado di visualizzare contenuti grafici accanto al mondo reale attraverso schermi trasparenti. “Questo potrebbe portare a tante cose incredibili, […] invece di chiamare qualcuno, fare una videoconferenza, in un batter d’occhio ti teletrasporti, e tu sei seduto lì e loro sono sul loro divano e tutti loro si sentono come se fossero insieme”, ha spiegato il miliardario. In questo modo, la creazione di avatar potrebbe rivoluzionare la comunicazione umana.

Questa invenzione potrebbe contribuire alla riduzione dei viaggi per affari o per piacere, il che aiuterebbe a invertire gli effetti del cambio climatico.

“Ovviamente automobili e aerei e tutto ciò non scomparirà, […] Ma più possiamo teletrasportarci, meglio sarà per la società e per il pianeta in generale”, ha detto Zuckerberg.

Secondo il suo punto di vista, un altro vantaggio è la possibilità di espandere la modalità di lavoro a distanza per i dipendenti, riducendo tempi e costi degli spostamenti quotidiani, perché sarà possibile “teletrasportarsi semplicemente al lavoro”.

Attualmente grandi aziende tecnologiche come Apple, Microsoft e Google stanno lavorando alla tecnologia della realtà aumentata, che prevede l’interconnessione tra grafica generata al computer e immagini del mondo reale. Facebook è coinvolto nello sviluppo di visori per realtà virtuale tramite la società Oculus, acquisita nel 2014.