Whatsapp smetterà di funzionare su questi cellulari a dicembre

Su alcuni dispositivi mobili l’applicazione di messaggi e videochiamate più famosa del mondo smetterà di funzionare. WhatsApp si è trasformata con il tempo nella più utilizzata a livello mondiale, cosa che ha rivoluzionato la nostra forma di comunicare. Con il passare del tempo l’app si è evoluta implementando nuove funzioni e senza mai lasciare solo l’utente (a parte qualche grosso download) in quanto con gli aggiornamenti è sempre rimasta attualizzata nei nostri smartphone o cellualri.

WhtasApp ha annunciato che alcuni dispositivi che non hanno le caratteristiche nella loro piattaforma adeguate per supportare questa evoluzione, dovranno dire addio a questa favolosa app. Questo succederà in quanto tutta la nuova evoluzione di WhatsApp gira sugli aggiornamenti dei nuovi sistemi operativi. Rispetto a questa notizia, WhatsApp ha pubblicato sul suo blog ufficiale questo messaggio:

Ci sono sistemi operativi che non offrono la capacità necessaria per ampliare le funzioni dell’applicazione in futuro“.

Leggi anche > Account WhatsApp Messenger scaduto? Attenzione al messaggio truffa

Se avete uno tra questi dispositivi: Blackberry 10, Blackberry

OS, Symbian S60, Nokia S40, sarebbe bene che prendiate in considerazione l’opzione di cambiarli e passare a modelli più recenti, oppure dovrete passare verso altre opzioni per i messaggi istantanei.

Oltre ai dispositivi sopra menzionati, dobbiamo aggiungere anche i sistemi operativi Windows Phone 7.1, Android 2.2 e Android 2.1. È importante sengnalare che dopo il 31 dicembre questi cellulari smetteranno di essere compatibili con WhatsApp.

Gli sviluppatori di WhatsApp, affermano che tutti gli utenti che hanno Android 2.3.7 o iOS 6, potranno ancora utilizzare il servizio fino al 1° febbraio del 2020, anche se l’applicazione ha dimostrato che alla larga riesce a posponere la data limite regalando un pò di tempo in più.

Leggi anche > Dopo WhatsApp Down un nuovo pulsante per inviare pagamenti online

Purtroppo, anche se i nostri dipositivi continuano a funzionare bene, dobbiamo rinnovarli per poter continuare a ricevere aggiornamenti, correzioni e/o nuove funzioni. Inoltre, mentre invecchia la versione del nostro sistema operativo, maggiori diventano le vulnerabilità del nostro dispositivo.