Premier League nel mercato NFT con oltre 500 milioni di euro

La Premier League, per molti il ​​campionato locale più potente del pianeta, entrerà nel mercato NFT: in quattro anni aggiungerà più di 500 milioni di euro. Sorare, che ha i diritti sul campionato spagnolo, sulla Serie A italiana e sulla Bundesliga tedesca, tra gli altri campionati, è la società che ha le migliori possibilità di vincere la gara. Ci sono altre tre società interessate, ma i loro nomi non sono stati resi noti. Calciatori come il difensore del Barcellona Gerard Piqué hanno venduto i loro diritti individualmente alla società.

L’azienda francese offre un gioco basato su Ethereum in cui gli utenti possono acquistare, vendere e scambiare carte digitali di giocatori di calcio, guadagnando premi quando la squadra vince o raggiunge risultati. Questo progetto è nato dalla mano di Nicolas Julia e Adrien Montfort nel 2018.

Gli NFT, o token non fungibili, sono opere d’arte digitale con un alto valore di criptovaluta. Il token è l’unità di riferimento, e poiché non è fungibile non può essere toccato. Associano un certo valore ad un oggetto originale unico, costituendo un record per chi possiede il pezzo.

Le autorità hanno messo la lente d’ingrandimento su Sorare, per le sue opzioni per le NFT della Premier League

Premier League nel mercato NFT con oltre 500 milioni di euro

La UK Gambling Commission sta studiando l’opzione di Sorare, società con sede in Francia.

“Non è autorizzato dalla commissione (…) questo significa che qualsiasi attività svolta sul sito è al di fuori delle regole di gioco che un operatore autorizzato deve rispettare”, ha affermato in una nota.

Sorare ha riconosciuto: “È del tutto naturale che le autorità di regolamentazione vogliano esaminare le tendenze emergenti o le nuove tecnologie e agire nell’interesse dei consumatori. Ci impegneremo sempre e avremo un dialogo aperto con le autorità che ci contattano per saperne di più sul nostro gioco, poiché riteniamo che questo sia il modo responsabile per farlo crescere e per la nostra comunità globale”.

Premier League nel mercato NFT con oltre 500 milioni di euro

La società vincitrice della gara NFT della Premier League commercializzerà una serie di prodotti digitali sul torneo, come le carte virtuali collezionabili, con le immagini delle partite e dei giocatori dei 20 club.

I fan potranno scambiare le carte digitali, generando entrate per i club e dando loro l’opportunità di guadagnare denaro, poiché il loro prezzo oscillerà.

Front Office Sports indica che gli accordi internazionali della Premier League con i media superano i 7 miliardi di euro per il ciclo 2022-25. Per la prima volta nella storia, questa cifra lascia alle spalle la performance nazionale, che è stata di circa 6.600 milioni di euro.