Juve-Milan e Napoli-Inter iniziano con un minuto di silenzio e applauso ai medici.

Il ritorno delle partite di calcio verrà accompagnato da un minuto di silenzio, in raccoglimento, e poi i giocatori al centro del campo dedicheranno un applauso ai medici che si sono sacrificati nella guerra alla pandemia del nuovo coronavirus Covid-19. Sarà questo il modo in cui, prima delle due semifinali di Coppa Italia Juventus-Milan di domani venerdì 12 giugno e Napoli-Inter di sabato 13 giugno, si farà omaggio alle vittime del coronavirus e a quanti si sono battuti in questi mesi per combattere la pandemia e curare i malati, nel pieno dell’emergenza.

La Lega di Serie A fa sapere che, per commemorare tutte le vittime della pandemia, sarà osservato prima del calcio di inizio delle due semifinali, in diretta tv su RAI Uno, un minuto di silenzio, al termine del quale le squadre e gli ufficiali di gara rivolgeranno un applauso a tre professionisti del Servizio Sanitario Nazionale presenti sul terreno di gioco insieme con i calciatori.

I tre sanitari rappresenteranno simbolicamente tutto il personale sanitario del Servizio Sanitario Nazionale, medici, infermieri, professionisti, operatori, ricercatori e tutti coloro che si sono impegnati nella lotta contro il Covid-19. È a loro che il mondo del calcio vuole rivolgere il suo grande ringraziamento.