Giappone sospende lotti vaccini Moderna

TOKYO (Giappone) – Il ministero della Salute giapponese ha vietato l’utilizzo di circa 1,63 milioni di dosi del vaccino anti Covid di Moderna, dopo che non meglio precisate «sostanze estranee» sono state rinvenute nelle dosi avanzate all’interno delle fialette. Moderna sta conducendo un’indagine d’emergenza dietro richiesta della casa farmaceutica giapponese Takeda Pharmaceutical Co, responsabile delle vendite e della distribuzione del vaccino nel paese.

Per ragioni precauzionali l’azienda ha consigliato la sospensione dei lotti di vaccino in questione.

Si parla di tre partite prodotte in Spagna. La presenza di sostanze estranee è stata confermata in 39 fiale. Questi elementi, di natura al momento sconosciuta, hanno una dimensione di pochi millimetri. La conferma della contaminazione è arrivata da otto siti vaccinali in cinque prefetture giapponesi.

Le dosi “incriminate” sono state distribuite a 863 centri di vaccinazione. L’azienda farmaceutica giapponese ha affermato di non aver ancora ricevuto segnalazioni riguardo a problemi di sicurezza o a reazioni avverse. Takeda ha aggiunto che farà il possibile affinché la sospensione non abbia effetti negativi sulla campagna vaccinale giapponese.