Zelenko: Vaccinazione Obbligatoria dei Bambini è Reato contro l'Umanità

La somministrazione di “vaccini” contro il coronavirus di Wuhan (Covid-19) ai bambini sotto costrizione è una forma di “sperimentazione umana coercitiva“, e coloro che la promuovono sono colpevoli di “crimini contro l’umanità”, afferma il dott. Vladimir Zev Zelenko, scopritore del famoso protocollo Zelenko.

Il dottor Vladimir Zelenko, uno dei pionieri del protocollo Idrossiclorochina, Azitromicina e Zinco, è stato nominato per il Premio Nobel per la Pace.

Parlando con i medici americani di prima linea (AFLDS), il dottor Zelenko ha rivelato che non c’è assolutamente alcun motivo per iniettare ai bambini vaccini sperimentali con mRNA (RNA messaggero) o coronavirus vettore, perché questa fascia di età è a rischio per il virus in primis.

“Secondo il CDC, i bambini sani di età pari o inferiore a 18 anni hanno un tasso di recupero del 99,998% da Covid-19 senza alcun trattamento”, ha affermato. “Non c’è bisogno medico di alcun vaccino, in particolare un’iniezione di mRNA sperimentale non approvata che ha dimostrato di avere molti effetti collaterali pericolosi”.

Vaccino anti-COVID ai Bambini? E’ un crimine all’umanità

Qualsiasi governo, distretto aziendale o scolastico che tenti di imporre vaccini Covid-19 ai bambini agisce in diretta violazione del divieto della Convenzione di Ginevra contro la sperimentazione umana coercitiva, ha inoltre avvertito. “Questi sono criminali di prim’ordine e devono essere assicurati alla giustizia per crimini contro l’umanità“.

Il governo di Israele, per esempio, agisce in questo modo usando “la coercizione contro i propri cittadini per costringerli alla sperimentazione umana”, afferma il dott. Zelenko. “I passaporti verdi (GreenPass) sono uno strumento di discriminazione ed esercitano una pressione psicologica eccessiva su persone innocenti”.

Perché permettiamo ai covidisti di distruggere il consenso informato?

Una delle più grandi vittorie dei covidisti in tutta questa saga è stata l’abolizione del consenso informato, che è il diritto di accettare o rifiutare – a tua scelta – una procedura medica basata sulla tua decisione, e non quella di Anthony Fauci, Bill Gates o Donald Trump.

Pretendere che tutti gli americani si iniettino sostanze chimiche sperimentali modificanti il ​​DNA che distruggono per sempre il sistema immunitario equivale a crimini contro l’umanità, come ha sottolineato il dottor Zelenko.

Il consenso informato è stato ignorato e la necessità medica non è stata presa in considerazione”, ha detto inoltre il dott.

Zelenko all’AFLDS. “Pertanto, le persone giovani, sane e quelle che hanno già gli anticorpi devono ancora sottoporsi a un intervento medico sperimentale di cui non hanno bisogno”.

Confrontando il programma di vaccinazione forzata di Israele con il conflitto israelo-palestinese, il dottor Zelenko ha continuato dicendo a quel paese di smettere di iniettare forzatamente alle persone, e specialmente ai bambini, cocktail sperimentali di terapia genica.

“Governo israeliano: smettete di sparare missili microscopici sui corpi dei vostri cittadini innocenti e non consensuali […] Procedi con cautela, interrompi la sperimentazione umana e raccogli più dati sulla sicurezza e sull’efficacia prima di utilizzare una nuova tecnologia non approvata”.

Chi è il dottor Zelenko

Dottor Vladimir Zev Zelenko

Il dottor Zelenko fa parte di un gruppo di medici nominati per il Premio Nobel per la Pace per il loro ruolo nella lotta contro la plandemia del coronavirus (Covid-19). Ha raggiunto la notorietà mondiale per aver curato con successo i pazienti con virus cinesi con idrossiclorochina (HCQ) e zinco, qualcosa che Trump ha anche promosso all’inizio del 2020 prima di passare alla promozione del “vaccino Trump”, come lo chiama.

Secondo il dott. Zelenko, il trattamento precoce con HCQ e zinco ha comportato una diminuzione di otto volte della mortalità tra i pazienti. Dice anche che dare ai pazienti HCQ e zinco nei primi cinque giorni dopo il test “positivo” aiuta anche a ridurre il tasso di mortalità dell’85%.

Da parte sua, la dottoressa Simone Gold, che dirige l’AFLDS, ha twittato di recente sulla continua censura da parte di Big Tech di questi e altri rimedi praticabili per l’influenza di Wuhan. “Non è Indagine se stanno censurando informazioni contrarie”, ha twittato il 28 maggio. “Non è Scienza se non ti è permesso metterla in discussione”.


Fonte:

  • Vaccines News: Dr. Zelenko: Covid vaccine mandates for children are “coercive human experimentation, crimes against humanity”.