Quanto tempo ci vuole per viaggiare alla Luna?

Viaggiare alla Luna ci è costato molto. Fino a quando la missione americana Apollo 11 portò Neil Armstrong, Michael Collins e Buzz Aldrin sulla superficie del nostro satellite il 20 luglio 1969, dovevamo accontentarci di vedere semplicemente la Luna che brillava nel cielo ogni notte.

La Luna si trova a una distanza di 384.400 chilometri dalla Terra. In effetti, è un’unità di misura, distanza lunare, o LD, e il catalogo degli oggetti vicini della NASA include le distanze dalla Terra di asteroidi e comete misurate in distanze lunari. Secondo i mezzi disponibili, quanto tempo ci vuole per arrivare dal nostro pianeta al satellite lunare?

Durata del viaggio spaziale verso la Luna

Il tempo necessario per raggiungere la Luna non può essere misurato in una quantità più o meno esatta come per esempio andando da Roma a Venezia. L’Apollo 11 ha impiegato solo 76 ore per raggiungere l’orbita lunare. L’Apollo 17 ha impiegato 86 ore. Gli altri erano nel mezzo. L’ora varia a seconda di dove si trova la Luna in quel momento e quale parte della Luna si desidera visitare. La prima missione Artemis è attualmente progettata per impiegare 103 ore per raggiungere l’orbita lunare (oltre 4 giorni).

Tra le ragioni di questa differenza di durata nel percorrere quei 384.400 chilometri di distanza, influiscono anche due aspetti: la fisica e il desiderio di utilizzare la massa del carico utile per cose diverse dai propellenti. La tecnologia aerospaziale si è evoluta in tutto questo tempo, ma ciò non significa necessariamente che la durata necessaria per arrivare sarà notevolmente ridotta.

La traiettoria lunare è progettata in modo tale che venga eseguita un’ustione per accelerare il veicolo su una traiettoria di intercettazione. Una volta su quella traiettoria, il veicolo si muove e decelera. È previsto che il rover lunare deceleri in modo tale che, quando raggiunge la Luna, la differenza tra la velocità della Luna e quella del veicolo sia la più piccola possibile, perché qualsiasi differenza deve essere risolta sparando propellenti e bruciando più carburante.

L’uso di propellenti per rallentare il veicolo permetterebbe di ridurre i tempi di percorrenza, ma ogni grammo di propellente sostituirebbe un grammo di carico utile (hardware della missione, esperimenti, strumenti, batterie, l’equipaggio stesso, ecc.

).

La durata del viaggio sulla Luna dipende anche dalla velocità iniziale che viene applicata alla navicella. Pertanto, il viaggio più lungo avverrà se viene applicata una traiettoria con la velocità iniziale minima possibile, avente una durata media di circa 132 ore (5,5 giorni).

La missione più veloce fino ad oggi

Con un ampio margine, la missione più veloce a sorvolare la Luna è stata la missione New Horizons della NASA. Questa missione ha avuto un lancio veloce, con il suo razzo Atlas V che ha accelerato a una velocità di circa 16,26 km al secondo (58.500 km/h).

Missione New Horizons della NASA

A questo ritmo, ci sono volute solo 8 ore e 35 minuti per raggiungere la Luna dalla Terra. Un buon inizio per questa sonda, che in quel momento si stava dirigendo verso Plutone e la cintura di Kuiper.

Anche se questo è impressionante, vale la pena tenere a mente che New Horizons non stava rallentando per entrare in orbita lunare (come nel caso delle suddette missioni con equipaggio). Quindi probabilmente stava ancora accelerando molto tempo dopo aver posizionato la Luna nello specchietto retrovisore (supponendo che ne avessi uno).

New Horizons è stato praticamente progettato per fare la storia. Lanciato a 58.500 chilometri orari il 19 gennaio 2006, New Horizons era e rimane l’oggetto creato dall’uomo più veloce lanciato dalla Terra.