Djokovic non potrà partecipare al Roland Garros

  • La Francia richiede il programma completo di vaccinazione anticovid. In precedenza, il ministro dello Sport francese aveva indicato che il tennista poteva partecipare al torneo, anche se non vaccinato.

TENNIS – Il ministro dello Sport francese, Roxana Maracineanu, ha annunciato che sarà necessario il certificato di vaccinazione contro il covid-19 per partecipare alle attività sociali, anche sportive, senza il quale il tennista serbo Novak Djokovic non potrà partecipare al torneo del Roland Garros.

In precedenza, il parlamento francese aveva approvato un disegno di legge, che sanciva l’obbligatorietà di tale documento. Dopo “l’entrata in vigore della legge, sarà obbligatorio l’ingresso negli spazi già soggetti al passaporto sanitario (stadi, teatri o sale) per tutti gli spettatori, professionisti, professionisti, francesi o stranieri”, ha scritto Maracineanu sul suo account Twitter.

Ai primi di gennaio, durante il contenzioso politico e giudiziario in Australia sulla presenza di Djokovic nonostante il suo rifiuto a farsi vaccinare, il ministro dello Sport francese aveva indicato che il tennista poteva partecipare al Roland Garros, in programma tra fine maggio e inizio maggio di giugno.

Novak Djokovic ha lasciato l’Australia domenica scorsa dopo che la Corte federale australiana ha respinto il ricorso dell’atleta contro la seconda cancellazione del visto.