crisi juve marchisio idee chiare allegri

CRISI JUVEMassimiliano Allegri si ritrova sul filo alla guida di una Juventus che finora in questa stagione lascia seri dubbi. Com’è logico, la squadra piemontese dovrà reagire in tempo se vorrà raddrizzare il proprio cammino in Serie A e nel Vecchio Continente. E poi ci sono le aspre critiche di Claudio Marchisio, che fu allievo dell’allenatore alla Vecchia Signora.

Perdere contro il Monza senza tirare in porta

“Il problema non è che la Juventus perda, può anche perdere, ma il problema è perdere contro il Monza senza tirare in porta. C’è scollamento tra squadra, allenatore e società. L’espulsione di Di María rispecchia quanto sta accadendo all’interno della squadra: un giocatore esperto come lui non può commettere quell’azione, ma al di là delle individualità, questa squadra non può giocare”, ha sottolineato con enfasi.

A cui il ricordato centrocampista per la parrocchia bianconera ha anche precisato che:

“Non vorrei che aspettassi la pausa Mondiali per cambiare allenatore. La Juventus sta attraversando una situazione piuttosto delicata. Vlahovic non è cresciuto per niente da quando è arrivato a Torin , dato che anche la squadra non è cresciuta”.