Coronavirus: Primo caso di Variante Lambda scoperta in Austria

Riusciremo mai a liberarci di queste varianti Covid? Un primo contagio da parte della variante Lambda del coronavirus è stato rilevato in Austria. La persona infetta è un cittadino peruviano che è venuto nel Paese europeo per incontrare i suoi amici. La persona infetta è già guarita dalla malattia mentre gli specialisti hanno effettuato il sequenziamento del suo campione: “L’uomo non ha contagiato nessuno, il caso è da considerarsi chiuso”.

Questo ceppo, noto anche come C.37, è stato rilevato per la prima volta in Perù nell’agosto 2020, a quel punto è diventato noto come il ceppo andino del virus SARS-CoV-2. Dalla sua comparsa, la variante Lambda si è diffusa in almeno 30 paesi, con un’alta incidenza nei paesi dell’America Latina. L’Organizzazione mondiale della sanità continua a classificarla come “variante di interesse”.

Un gruppo di scienziati ha concluso che la Lambda non è solo “più infettiva“, ma può anche eludere gli anticorpi neutralizzanti. In particolare, è stato stimato che per neutralizzare questa variante sono necessari in media circa 1,5 volte più anticorpi rispetto a combattere altri ceppi.