Come cancellarsi da Internet e le reti sociali

Sebbene la necessità di prendersi cura della nostra salute mentale richieda il silenzio digitale, la cancellazione dei social network non è sufficiente per scomparire da Internet. Qui spieghiamo perché.

La pandemia ci ha insegnato che essere sempre connessi a uno schermo può essere, per non dire altro, angosciante. In mezzo alla crisi sanitaria e alla minaccia di una terza guerra mondiale, a volte l’unica cosa di cui abbiamo bisogno è spegnere la rumorosa valanga che si sprigiona dai social network. Tuttavia, poche persone sono veramente impegnate a diventare completamente virtuali.

Coloro che fanno il salto nel vuoto digitale, d’altra parte, sembrano svanire per sempre dalla dinamica pubblica e dalla conversazione, come se si trovassero in un altro livello di coscienza. La decisione di per sé di eliminare i social non basta: l’attività che avevano rimane registrata nei cloud che supportano le piattaforme digitali. Qui spieghiamo perché.

Nel 2018, avevamo pubblicato una semplice guida per eliminare tutto dalle reti internet. Esperti giornalisti scientifici avevano comunque lanciato un forte avvertimento: “il processo può essere laborioso e non è sempre infallibile”. Per questo dissuadevano gli utenti più radicali che volevano scomparire del tutto da internet: “Invece di eliminare la tua presenza sui social media, puliscila eliminando o disattivando gli account inattivi”.

Quasi 4 anni dopo, il contesto attuale ci ha costretto ritornare sul delicato tema. Ci sono persone che, a causa della salute mentale o di un chiaro bisogno di pulizia emotiva, hanno bisogno di cancellare i propri social network. Per chi decide di intraprendere questa strada, il modo più semplice è utilizzare strumenti esterni ai servizi Meta, l’azienda di Mark Zuckerberg.

Alcune alternative gratuite per eliminare i tuoi social network

Stiamo parlando di accountkiller.com, dejat.me e justdelete.me. Tutti loro, oltre ad essere gratuiti, offrono una guida passo passo per eliminare completamente i tuoi profili su Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn e persino TikTok.

Una volta completato il processo, nessun altro sarà in grado di trovare il contenuto che avevi attivo sui tuoi account. Nessun altro avrà accesso alle tue foto, video, commenti e interazioni. O almeno così potrebbe sembrare a prima vista.

Tutto pronto per tornare online

Quando diamo le nostre informazioni per creare un account su qualsiasi piattaforma digitale, generalmente accettiamo i termini e le condizioni senza leggerli.

Per questo motivo, aziende come Meta hanno abusato dei nostri dati personali, fornendoli a terzi per trarne profitto.

Nel caso specifico dei servizi Zuckerberg, ad esempio, è praticamente impossibile eliminare i social network. Sebbene il profilo non venga più visualizzato, l’account rimane ‘inattivo’, in modo che se la persona vuole tornare, tutto ‘torna alla normalità’, come se nulla fosse. Pertanto, per riattivare l’account, è sufficiente effettuare il login, come di consueto.

Il percorso fatto non viene cancellato

I social network non sono gli unici a conservare le informazioni che condividiamo liberamente con loro, a volte senza pensarci. Infatti molte volte pensiamo solo ai social network che stiamo utilizzando attualmente, quando in realtà siamo online e utilizziamo i social network o forme simili di comunicazione bidirezionale online molto più a lungo di quanto pensiamo.

Per questo oggi scomparire da Internet è davvero una sfida. Quasi tutti i siti che utilizziamo per lavoro, shopping o intrattenimento conservano i ‘cookie‘, che vengono utilizzati per registrare la nostra attività online. In linea di principio, lo fanno per offrirci un’esperienza migliore durante l’utilizzo di questi servizi. Quindi, quando visiti un negozio online molte volte, ricorda già la tua e-mail e password, se hai accettato.

Anche se in parte questo è vero, c’è un secondo lato della medaglia. L’attività online che i siti raccolgono serve anche a profilare i nostri gusti e le nostre preferenze. Accettando i termini e le condizioni, è praticamente impossibile sbarazzarsi di quei registri, principalmente perché noi stessi non ricordiamo tutti i siti che visitiamo quotidianamente.

Pertanto, per scomparire davvero da Internet, non è sufficiente eliminare i social network. Sebbene il percorso fatto non sbiadisca, prendersi una pausa dall’attività online potrebbe portarci uno spazio di pace.