Rivoluzione digitale, smartphone e Big Data: l’esempio delle slot machine.

Oggi Internet è terreno battuto da chiunque: basti pensare che sono 42,5 milioni gli utenti che, quotidianamente, spendono settantacinque ore della loro vita mensile per navigare in rete. Ovviamente meglio abbondare che venir meno: i social network hanno fatto il resto, smartphone, pc e tablet sono diventati dei veri incentivi. Un mondo sempre più smart.

In un solo decennio è cambiato anche il modo stesso di navigare. Rendendo possibile l’impensabile: basta avere una connessione, uno store dove scaricare app e si è in una nuova realtà. Che cambia e cambierà ancora, chissà con quali risultati e con quali conseguenze. Fatto sta che si vive in un mondo che si modifica secondo dopo secondo. Quel che vale oggi, forse domani sarà già superato.

Le esperienze di un settore in particolare possono ben descrivere i grandi cambiamenti, epocali appunto, vissuti dall’umanità negli ultimi anni: parliamo del mondo delle slot machine. Le vecchie macchinette a tre bobine sono diventate, cavalcando l’onda della digital revolution, veri e propri sistemi complessi e tecnologici. Al punto che da qui oggi si parla di gamification: l’evoluzione è tutta qui.

Una slot machine, tanto fisica quanto online, riassume in sé il meglio della tecnologia degli ultimi vent’anni. Per non farsi mancare niente sono poi sbucati i Big Data, il cui vero boom si è avuto a cavallo tra lo scorso e l’attuale anno. Si tratta di grossi archivi informatici con il DNA tecnologico di un utente: sono il petrolio dell’informatica, il diesel dell’economia. Che, difatti, si basa su questi database allargati che analizzano dati e aiutano ad elaborare servizi per capire come, dove e quando investire.

Tramite i Big Data, ad esempio, i casinò online hanno ottenuto ottimi spunti. Perché questi hanno dato il loro verdetto sulle abitudini, gli stili di consumo dell’utenza, analizzando l’andamento del mercato. Tramite analisi di Big Data si evince per esempio in che rapporto si verificano gli accessi ai portali di casinò online.

Da qui si appura che Sisal riceve 7.9 milioni di viste mensili (11 milioni nel periodo di quarantena), la cui maggior parte proviene da smartphone e tablet (90%). SNAI, altro colosso, invece presenta un rapporto Desktop/Mobile di 7,6 a 2,4. Lottomatica invece 7,6 a 2,4. Betflag e Betfair occupano la quarta posizione a livello di popolarità tra gli utenti italiani con 1,3 milioni di visite mensili. Tra i siti di casinò “puri” stravince StarVegas, piattaforma molto popolare in Italia. Questo, grazie ad un lavoro tecnologico notevole, è un punto di riferimento per oltre 790.000 utenti al mese, il terzo tra tutti i siti online di casinò games ed il quinto per il tempo di permanenza. Il rapporto Desktop/Mobile è qui in questo caso di 2,7 a 7,3.

Dal punto di vista della telefonia invece comanda TIM, con la quota mercato del 30,7%. Seguono Wind Tre e Vodafone, la cui quota mercato è del 29,2%. In crescita anche le registrazioni al nuovo operatore Iliad, capace di accaparrarsi una fetta mercato del 2,7% nonostante i pochi mesi di attività sul mercato.