Risultato Diretta Live Bologna-Juventus 0-2: Bianconeri vincono con Morata e Cuadrado.

DIRETTA JUVELa Vecchia Signora torna al successo dopo lo scialbo pareggio di Venezia. Al Dall’Ara la Juventus si impone con il risultato finale di 2-0 sul Bologna di Mihajlovic alla sua terza sconfitta consecutiva dopo quelle ottenute con Fiorentina e Torino. La partita è stata trasmessa in diretta streaming su DAZN.

Sotto una fitta nebbia Morata apre le marcature al 6′ su assist perfetto di Bernardeschi. Nella ripresa raddoppia il colombiano Cuadrado con un gran diagonale deviato. Tre punti in classifica che permetttono alla Juventus di rimanere al passo di Lazio e Roma, oggi vittoriosa a Bergamo sull’Atalanta (adesso a -6 dalla Dea), e scalvando momentaneamente la Fiorentina. La Juve è anche momentaneamente a -5 dal 4° posto del Napoli impegnato domani, domenica sera, a San Siro contro il Milan.

Il tabellino di Bologna-Juventus 0-2 (primo tempo 0-1)

Marcatori gol: 6’ Morata (J), 69’ Cuadrado (J).

Bologna (3-4-2-1): Skorupski; Soumaoro, Medel, Theate; De Silvestri (46’ Skov Olsen), N.Domínguez, Svanberg (79’ Vignato), Hickey (86’ Viola); Soriano (86’ Santander), Barrow (79’ Sansone); Arnautovic. Allenatore Mihajlovic.

Juventus (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, de Ligt, Pellegrini (60’ Alex Sandro); McKennie (71’ Bentancur), Arthur (60’ Locatelli), Rabiot; Bernardeschi, Morata (85’ Kaio Jorge), Kean (71’ Kusulesvki). Allenatore Allegri.

Ammoniti: Dominguez; McKennie.

  • Quinto clean sheet nelle ultime 7 partite per la Juventus.

Le parole di Allegri dopo la partita

“Non è questione di urgenza di vincere la partita, è questione di riprendere a capire i momenti della partita. Era successo a Salerno, era successo a Venezia, a Venezia abbiamo subito gol, a Salerno ci era andata bene. Oggi i ragazzi direi che hanno fatto bene sia la fase offensiva, anche se potevamo sicuramente sfruttare meglio alcune situazioni, e bene la fase difensiva perché tutti hanno collaborato, perché quando c’è da fare quello c’è da farlo bene”.

“Poi rispetto a Venezia siamo entrati in campo meglio. In quel momento come approccio meglio, come gestione della palla non bene, perché abbiamo regalato due-tre palle al Bologna, che è un’ottima squadra, che ha giocatori di valore tecnico, quindi ci sta a Bologna di subire alcune situazioni nell fase offensiva loro e difensiva nostra. Poi però direi che la squadra ha fatto una buona partita, ha fatto bene e credo sia anche una vittoria meritata”.

“Però non è che adesso bisogna riabbassare la guardia, ora abbiamo il Cagliari, soprattutto per prepararci al meglio a due mesi che saranno meravigliosi da giocare, perché abbiamo gennaio e febbraio con tanti scontri diretti

ad iniziare dal Napoli e ad arrivare fino alla Champions League”.

“Sotto l’aspetto tattico sono stati molto bravi i ragazzi, è normale che c’è da migliorare, come a due minuti dalla fine del primo tempo quando aveva palla Arthur e la gioca sulla verticale e invece in quel momento bisognava tenerla, perché venivamo da un momento un cui avevano la palla loro”.

“Ci sono dei momenti della partita che vanno ancora migliorati, però sono contento di quello che hanno fatto i ragazzi e soprattutto dell’approccio e della cattiveria agonistica che hanno messo in questa gara, che non era assolutamente facile”.

La rosa della Juventus è ottima, bisogna lavorare con questi giocatori che possono solo migliorare, in autostima, in convinzione e in voglia di raggiungere gli obiettivi. Quindi andremo avanti fino a giugno con questi, cercando di migliorare sul piano tecnico, tattico e sul piano dei risultati”.

Oggi è una bella vittoria che ci consente di tenere a tiro il quarto posto, però questo non ci deve far abbassare la guardia, perché poi martedì c’è da vincerne un’altra. Quando sei indietro sei costretto a fare questo. Nelle ultime cinque partite abbiamo preso solo un gol a Venezia, bisogna migliorare la fase realizzativa, però questo va fatto piano piano, è un percorso con tanti ragazzi giovani, qualcuno inesperto, soprattutto per raggiungere gli obiettivi. Ma sono molto contento di questa rosa, di questa squadra, ma sapevamo all’inizio che non fosse semplice arrivare nei primi 4 e vincere lo Scudetto. Ma questo lo sapevamo tutti”.

Milan-Napoli? Sarei veramente felice che i ragazzi regalassero una vittoria a tutti martedì per passare delle buone feste e soprattutto per prepararci a questi due meravigliosi mesi di gennaio dove ci sono delle sfide affascinanti, belle da giocare, che ti danno adrenalina, è quello che ho chiesto ai ragazzi per queste due partite”.