Scoperte tracce di DNA "alieno" tra Neanderthal e Denisovan.

Gli antenati di Neanderthal e Denisovan hanno incrociato altri percorsi con i loro predecessori eurasiatici 700.000 anni fa. Secondo i ricercatori del Dipartimento di Antropologia dell’Università dello Utah (USA) hanno pubblicato un nuovo studio sulla rivista Science Advances il 20 febbraio, questo è considerato il primo evento di attraversamento noto tra le antiche popolazioni umane.

Non è ancora chiaro che tipo di ominidi sia, ma è noto che erano membri di una popolazione “superarcaica” che si separava da altri umani circa 2 milioni di anni fa ed era composta da 20.000 a 50.000 individui.

“Non abbiamo mai saputo di questo episodio di incrocio di razze e non siamo mai stati in grado di stimare la dimensione della popolazione superarcaica“, ha affermato il professor Alan Rogers dell’Università dello Utah, autore principale dello studio. “Non siamo sicuri di chi fossero i ‘superarcaici’. Potrebbero essere stati l’Homo erectus, o l’antenato dell’Homo, o qualche altro che non è stato ancora individuato”, ha detto lo scienziato.

Lo studio attraverso il Legofit.

Per realizzare lo studio, il metodo “software” chiamato “Legofit“, ha confrontato i modi in cui le mutazioni sono condivise tra i moderni africani ed europei, e gli antichi Neanderthal e Denisovan (L’Homo di Denisova o donna X) e ha rivelato che quest’ultimo aveva un incrocio con un ominide distante, sebbene fossero più lontanamente imparentati rispetto a qualsiasi altra coppia di popolazioni umane precedentemente conosciute da incrociare.

“Queste scoperte sul tempo in cui è avvenuta la traversata nella stirpe umana stanno dicendo qualcosa su quanto tempo impiega l’isolamento riproduttivo per evolversi”, ha detto Rogers.

Scoperte tracce di DNA "alieno" tra Neanderthal e Denisovan.

Cambio di teoria.

Inoltre, Legofit ha rotto con la teoria secondo cui i Neanderthal si separarono dai Denisovani circa 381.000 anni fa. Il nuovo studio ha rivelato che la divisione è avvenuta molto prima, suggerendo che i Neanderthal erano già distinti dai Denisoviani 600.000 anni fa.

Gli esseri umani moderni e i loro antenati migrarono dall’Africa all’Eurasia in tre ondate principali.

Durante la prima, 1,9 milioni di anni fa, i “superarcaici” emigrarono in Eurasia e si estesero a una vasta popolazione. Successivamente, 700.000 anni fa, gli antenati di Neanderthal-Denisovan seguirono il loro percorso e attraversarono con i discendenti di questi ominidi. Alla fine, gli umani moderni si sono espansi in Eurasia 50.000 anni fa, dove hanno incrociato percorsi con altri umani antichi, tra cui Neanderthal.