Scoperta una strana super-terra verso il centro della nostra galassia.

Gli astronomi dell’Università di Canterbury hanno scoperto una nuova super-terra incredibilmente rara verso il centro della nostra galassia (all’interno di un bulge o bulbo galattico). Questo sarebbe uno dei pochi che è stato scoperto con dimensione e orbita simili alla Terra.

Il team è riuscito a misurare alcune delle proprietà di questa nuova super-terra. Prendendo come riferimento il nostro sistema solare, hanno scoperto che questo pianeta avrebbe una massa corrispondente a una super-terra o un sottonettuno. Inoltre, la sua orbita rispetto alla sua stella è simile alla distanza di un punto tra Venere e la Terra rispetto al Sole.

Sono riusciti a misurare alcune delle proprietà della sua stella madre. Ha una massa di circa il 10% del nostro sole. Questo fa sì che il pianeta impieghi 617 giorni per compiere un turno completo; cioè un “anno” di 617 giorni. Questo è uno dei pochi esopianeti che sono stati rilevati con dimensioni e orbite simili alla Terra.

La caratteristica unica che restituisce questa super-terra come una su un milione risiede nel metodo di rilevamento utilizzato. Il pianeta è stato scoperto grazie a un fenomeno chiamato microlensing gravitazionale.

La gravità combinata del pianeta e della sua stella ospite hanno fatto sì che la luce proveniente da una stella di fondo più distante venisse ingrandita in un modo particolare. Usiamo i telescopi distribuiti in tutto il mondo per misurare l’effetto di flessione della luce”, ha affermato il Dr Herrera Martin.

Inoltre, ha aggiunto che l’effetto di microlente è molto raro. Una su un milione di stelle nella galassia ne è influenzata ad un certo punto. Inoltre, le probabilità di catturare un pianeta allo stesso tempo sono estremamente basse.

“Questi esperimenti rilevano circa 3000 eventi di microlente ogni anno, la maggior parte dei quali sono dovuti a singole lenti a stella”.

I dettagli della scoperta sono stati pubblicati su Astronomical Journal.