Quante ore di sonno ho bisogno per dormire bene.

Sebbene si parli di 7 o 8 ore, non tutte le persone hanno bisogno di dormire lo stesso tempo, anche per fasce di età simili. Dipende un po’ dai ritmi di ognuno, ma perché alcuni hanno bisogno di più di altri? Scopri se stai dormendo il necessario.

Molte persone ritengono di non dormire abbastanza. Sebbene la maggior parte di noi si muova tra le sette o otto ore, ci sono persone che pensano di averne abbastanza con sei e altre che hanno bisogno di nove ore per sentire di aver passato una buona notte. Ci sono casi specifici che “reggono bene” anche con meno di 6 ore. Wiston Churchill ha dormito nella seconda guerra mondiale per una media di 4 ore senza soffrire per la sua salute, e in effetti ha vissuto fino a 90 anni.

Quante ore bisogno dormire

Specialisti neurologi affermano che dormire le ore di cui abbiamo bisogno significa che siamo in piena potenza, con energia e buon umore durante il giorno. Ci sono persone che dormono meno di 7 ore e si sentono completamente rinfrescate: vengono chiamate “dormienti brevi”. Altri si svegliano stanchi se non hanno dormito più di 9 ore: questi sono i “dormienti lunghi”. Il segnale che ci permette di affermare che abbiamo dormito le ore necessarie, è quello di sentirsi attivo e vivace tutto il giorno.

Il motivo per cui ognuno ha il proprio bisogno di dormire non è facile da individuare. Gli esperti assicurano che non ci sono studi conclusivi sui motivi esatti, è una miscela di fattori genetici e dell’ambiente che ti circonda.

Ci sono famiglie che raggruppano più persone che dormono poco o che dormono molto, il che indica l’importanza della genetica. Non ci sono geni specifici che lo regolano. Esistono lavori statistici che riflettono che, ad esempio, i giapponesi hanno un bisogno maggiore di dormire rispetto alle popolazioni americane o europee.

L’usura fisica durante il giorno può portare a una maggiore necessità di riposo o possono influire anche le ore di esposizione alla luce solare. L’inquinamento, sia la qualità dell’aria che respiriamo sia l’inquinamento acustico, con rumore eccessivo, possono influenzare il riposo e il sonno.

Il sonno delle persone anziane

Con l’avanzare dell’età, si verificano alterazioni nel nostro ritmo circadiano, nel nostro orologio biologico, che regola le attività del corpo. Le persone anziane di solito hanno un sogno più incerto. È facile svegliarsi più volte di notte e poi addormentarsi durante il giorno.

I neurologi affermano che sebbene sia un disturbo comune tra gli anziani, questo sogno frammentato non è buono. Questo schema del sonno non è così rigenerante, è un sogno di qualità peggiore rispetto a quello di altre fascie di età.

Perchè gli adolescenti formono più a lungo

Un’altra convinzione comune è che l’adolescente abbia bisogno di più ore di sonno mentre trascorrono più ore a letto. Naturalmente, nella stagione di crescita è normale che tutti i bambini e gli adolescenti abbiano più stanchezza e sonno. È durante le ore di sonno che viene attivato l’ormone della crescita.

Tuttavia, non è una regola che gli adolescenti abbiano sempre bisogno di dormire più di un adulto. Ci sono fattori ormonali e genetici che possono influenzare di più nel dormire, ma non tutti gli adolescenti ce l’hanno.

Se un adolescente dorme molto, è probabile che se indaghiamo sui genitori, scopriremo che anche questi hanno vissuto questo bisogno durante l’adolescenza.

Disturbi del sonno

Ci sono disturbi del sonno nell’adolescenza, più specifici e specifici, che dovrebbero essere trattati da uno specialista. Se stai riposando correttamente, sarai in grado di svegliarti naturalmente senza la necessità di avvertimenti. Un disturbo che può verificarsi è che ti svegli dopo aver dormito 3 o 4 ore. Anche se chiaramente non è abbastanza, perché ti stai stancando durante il giorno, non puoi riaddormentarti. Non importa se hai ancora diverse ore davanti a te per poterlo fare.

Questo disturbo, che potrebbe essere dovuto a disturbi del ritmo circadiano (TSRC), è comune anche nelle persone anziane. Quando però passiamo in età media (40 o 50 anni) della vita, devi valutare l’umore di quella persona: è un segno di una possibile depressione.

Sto dormendo il necessario?

L’indizio più chiaro è che stai bene durante il giorno. Se sei concentrato, con buona memoria, con energia fisica, il riposo è stato corretto. Se sei apatico, triste o particolarmente irritabile, sono sintomi che non ti riposi. Non hai dormito abbastanza o il tuo sogno non è stato di qualità sufficiente.

Importante come il fatto di dormire le tue ore, è che siano di vero riposo, senza interruzioni, senza rumore che, senza rendersene conto, potrebbe aver disturbato le fasi del sonno che ci permettono un buon riposo.

Si può recuperare il sonno perduto nel fine settimana?

Gli esperti neurologi, affermano che le ore che perdi ogni notte, non puoi recuperarle completamente durante il fine settimana. Sì, c’è una certa ricrescita del desiderio di dormire nel fine settimana. Quando dormi cinque ore al giorno, nel fine settimana puoi dormire nove e provare a recuperare qualcosa.

Ma in nessun caso è il numero totale di ore in cui hai smesso di dormire. A lungo termine, la stanchezza si farà comunque sentire perché accumuli ore che non recuperi mai.

La prova con una settimana di vacanza

Un buon modo per conoscere le ore di cui hai davvero bisogno di dormire, è che ti analizzi da solo in un periodo di tranquillità. Potrebbe essere il fine settimana, ma se come al solito lo usi per recuperare il sonno perduto, non servirà da esempio. Più realistico è che ti controlli in una settimana di vacanza. Un periodo in cui non ci sono sveglie e stress. Controlla quante ore dormi in uno di quei giorni di vacanza. Sicuramente il tuo reale bisogno di ore di sonno sarà abbastanza approssimativo.