Oumuamua è una Nave Aliena che si prepara al contatto globale | Spazio UFO.

L’astrofisico Avi Loeb ha affermato che Oumuamua non è un asteroide, ma una nave aliena che si trova nel Sistema Solare e si prepara al contatto con noi. Loeb è un professore di scienze all’Università di Harvard.

Sicuramente in alcune occasioni tutti abbiamo visto un film sugli alieni, anche se tutto potrebbe sembrare un argomento fantastico, a volte la realtà supera la finzione.

Abraham (Avi) Loeb, capo del Dipartimento di Astronomia dell’Università di Harvard e professore per più di 30 anni, ha dichiarato in un’intervista che una nave di origine aliena si sta avvicinando alla Terra.

Sì, sul serio, non stiamo scherzando. “Un veicolo spaziale o parte di esso potrebbe volare oltre l’orbita di Giove, in tal caso, i primi alieni sono già qui”, ha detto Loeb.

Secondo il Washington Post, l’autore di oltre 700 opere teoriche ha spiegato che il 19 ottobre 2017 il telescopio Pan-STARRS alle Hawaii ha registrato un oggetto non identificato nel cielo.

“Si è mosso così velocemente che poteva venire solo da qualche parte al di fuori del Sistema Solare. Questa è la prima visita che ci viene dallo spazio esterno di cui abbiamo conoscenza”, ha detto.

Detto questo, alcuni membri della comunità scientifica hanno dichiarato: “È un esempio impressionante di scienza sensazionale e motivazioni spurie”.

Loeb e i suoi colleghi hanno pubblicato un articolo sull’Astrophysical Journal in cui affermavano che Oumuamua “è una candela luminosa, che fluttua nello spazio interstellare come macerie di un equipaggiamento tecnologico avanzato”.

Secondo l’astronomo, Oumumua è molto insolito e ha caratteristiche che lo rendono completamente diverso da qualsiasi cometa o asteroide come la sua velocità, la sua traiettoria atipica, che non mostra alcun degassamento quando si avvicina al Sole e l’assenza di una coda come quella delle comete. È sciocco per lui pensare che “siamo soli nell’Universo”.

Nonostante le sue teorie, la comunità scientifica ha attaccato duramente le sue affermazioni affermando che “Oumuamua non è una nave aliena, e quel singolo suggerimento è un insulto all’onesta ricerca scientifica”, ha detto l’astrofisico Paul Sutter dopo l’intervista di Loeb.

Tuttavia, recentemente Loeb ha affermato di non essere interessato all’opinione degli altri e afferma che non cambierà idea.

“Molte persone speravano che una volta che ci fosse stata tutta questa pubblicità, mi avrebbe respinto. Se qualcuno mi mostra le prove del contrario, farò immediatamente un passo indietro (…) La cosa peggiore che può accadermi è liberarmi dai miei compiti amministrativi e questo mi darebbe ancora più tempo per concentrarmi sulla scienza”, ha detto Loeb.

Il tema è stato ripreso anche sul tavolo dal Washington Post. Cosa ne pensi? Guarda questo video e poi vieni a commentare questo articolo sulla nostra pagina Spazio UFO in Facebook.