Newsweek: il Pentagono dispone di Forze Speciali Segrete 10 volte più grandi di quelle della CIA

Il giornalista americano William Arkin, esperto esperto del Dipartimento della Difesa e del Dipartimento della Sicurezza Interna (Homeland Security o DHS), pubblica una lunga inchiesta sul sito web di Newsweek dove rivela che il Pentagono ha una forza speciale segreta di 60 mila soldati [1].

Queste truppe non compaiono nemmeno negli organigrammi del Dipartimento della Difesa, ma come appaltatori di 120 società diverse. Possono intervenire in qualsiasi momento e in qualsiasi parte del mondo – anche negli Stati Uniti – in divisa o sotto abiti civili.

Questi “soldati segreti” del Pentagono hanno mezzi sofisticati per cambiare volto e possono persino modificare le loro impronte digitali per evitare di essere rilevati dai sistemi di identificazione biometrica.

Questi mezzi sono il risultato di un vasto e costoso programma chiamato “Signature reduction” e creato nel 2013 alle spalle del Congresso degli Stati Uniti, i cui membri non sono nemmeno a conoscenza della sua esistenza.

Le Convenzioni di Ginevra, che regolano il comportamento dei belligeranti in guerra, non riconoscono lo status di soldati per il personale che partecipa a un conflitto senza uniforme o nascondendo la propria vera identità.


[1] “Exclusive: Inside the Military’s Secret Undercover Army”, ‎William M Arkin, Newsweek, 17 maggio 2021.