UFO: Pentagono obbligato a raccontare tutto su Alieni e OVNIs

La recente approvazione negli Stati Uniti del progetto di legge da 2,3 miliardi di dollari concessa per alleviare gli effetti della crisi del coronavirus sull’economia del Paese ha avviato un conto alla rovescia di 180 giorni per il Pentagono e le agenzie di intelligence del Paese a rivelare quello che sai sugli UFO.

La disposizione ha ricevuto pochissima attenzione, in parte perché non era inclusa nel testo della legislazione di 5.593 pagine – la più lunga nella storia degli Stati Uniti fino ad oggi – ma è stata invece sottoposta a un commento del comitato allegato alla legge annuale sull’autorizzazione dell’intelligence, che è stata incorporata nel lungo disegno di legge.

UFO: Pentagono obbligato a raccontare tutto su Alieni e OVNIs

Il Senate Intelligence Committee ha spiegato nel commento che ordina al Direttore dell’Intelligence Nazionale, in consultazione con il Segretario della Difesa e i capi delle altre agenzie pertinenti di presentare entro 180 giorni dalla

data di promulgazione della Legge, un rapporto all’intelligence del Congresso e ai comitati dei servizi armati sui fenomeni aerei non identificati.

In particolare, il documento deve includere una “analisi dettagliata dei dati su fenomeni aerei non identificati e rapporti di intelligence raccolti da o detenuti” da quasi tutte le agenzie di intelligence del Paese.

UFO: Pentagono obbligato a raccontare tutto su Alieni e OVNIs

Deve anche contenere, tra le altre cose, “l’identificazione di qualsiasi incidente o schema che indichi che un potenziale avversario potrebbe aver raggiunto capacità aerospaziali rivoluzionarie che potrebbero mettere a rischio le forze strategiche o convenzionali degli Stati Uniti”.

Il rapporto sarà presentato in forma non classificata, ma può includere un allegato classificato.