18 anni dopo l'11 settembre, alcuni fatti che dovresti sapere.

L’11 settembre 2001, diciannove uomini hanno dirottato quattro aerei commerciali americani carichi di carburante diretti verso diverse destinazioni della costa occidentale. In totale 2977 persone furono uccise a New York City, Washington e fuori Shanksville, in Pennsylvania.

Al World Trade Center (WTC) nella parte bassa di Manhattan, 2753 persone morirono quando i voli dirottati, l’11 di American Airlines e il 175 di United Airlines, furono intenzionalmente schiantati contro le torri nord e sud, o morirono a seguito degli attacchi.

Di quelli che sono morti durante gli attacchi iniziali e il successivo crollo delle torri, 343 erano pompieri di New York, 23 erano poliziotti della città e 37 erano agenti dell’Autorità

Portuale.

Le vittime avevano tra i due e gli 85 anni. Circa il 75-80% delle vittime erano uomini.

Al Pentagono di Washington, 184 persone morirono quando il volo 77 dell’American Airlines, che era stato dirottato, si schiantò contro l’edificio.

Vicino a Shanksville, in Pennsylvania, 40 passeggeri e membri dell’equipaggio a bordo del volo 93 della United Airlines morirono quando l’aereo si schiantò contro un campo. Si ritiene che i dirottatori abbiano fatto schiantare l’aereo in quel luogo, invece del loro obiettivo sconosciuto, dopo che i passeggeri e l’equipaggio hanno cercato di riprendere il controllo della cabina di pilotaggio.

A partire da luglio 2019, 1644 (60%) dei 2753 resti delle vittime del WTC sono stati identificati, secondo l’ufficio del coroner.