Napoli-Juventus 3-2: Higuain, doppietta e scintille con De Laurentiis

I giochi sono fatti in Coppa Italia: la finale sarà Juventus-Lazio. Il Napoli al San Paolo batte la Juve, ma il destino è analogo a quello della Roma. Finisce 3-2 per gli azzurri, ma non basta per la super-rimonta (3-1 all’andata per la squadra di Allegri). E tra i protagonisti c’è proprio lui, Gonzalo Higuain, ex re di Napoli, ieri a segno con una doppietta tra fischi e veleni. Gonzalo Higuain, un nome che se si parla del San Paolo è necessariamente sotto i riflettori (qui immagini inedite del Pipita di ieri sera): che sia da Re o da avversario. Il Pipita mette a segno una doppietta nella sconfitta indolore della Juventus contro la sua ex-squadra.

L’accoglienza del San Paolo è la stessa di pochi giorni fa nella sfida di campionato. Tempesta di fischi e cori poco lusinghieri. Ieri, però, Higuain ha voluto replicare: l’esultanza rabbiosa e quel dito puntato verso la tribuna. Secondo molti, dal labiale si carpirebbe un “È colpa tua” (foto).

Destinatario della polemica, ovviamente, De Laurentiis, reo – secondo l’accusa – di aver inasprito i tifosi napoletani contro Higuain per coprire in realtà l’affare economico con la penale da 90 milioni richiesta e poi pagata dalla Juve.

Una vicenda continuata a colpi di tweet anche dopo il triplice fischio. Protagonisti Nicola Higuain, fratello di Gonzalo e suo agente, e il presidente Aurelio De Laurentiis. “Come mi piace vedere la faccia di Aurelio (De Laurentiis ndr) ogni volta che segna mio fratello. Alla prossima pres. Hahaha!!!”, twitta Nicola. La risposta di De Laurentiis? Il blocco dell’account. E non è finita qui. Nicolas risponde ancora: “Addirittura bloccato! Quanta importanza ho nei tuoi pensieri”.