Muore bodybuilding Monstro aveva 46 anni

La comunità del bodybuilding piange la perdita di Marco César Aguiar Luís, noto come ‘Monstro‘ (mostro, tradotto in italiano), il quale è deceduto all’età di 46 anni. La notizia è stata confermata dalla moglie Mariza Luís tramite i profili social dell’atleta. La sua morte improvvisa è avvenuta durante la sua partecipazione alla FIBO, una prestigiosa fiera internazionale dedicata al fitness, alla salute e al benessere, tenutasi nella città tedesca di Colonia dal 11 al 14 aprile.

Un addio prematuro nel suo elemento

La tragica scomparsa di Aguiar Luís ha scosso la comunità del fitness, lasciando atleti e fan sconvolti. Mariza Luís, condividendo la notizia, ha espresso il dolore per la perdita del marito, sottolineando che Marco si trovava nel suo “paradiso” mentre svolgeva la sua passione. La mancanza di dettagli sulle cause e le circostanze della morte ha aggiunto un alone di mistero a questa triste vicenda.

Il ritorno a casa

Una volta completate le procedure legali, il corpo di Aguiar Luís verrà trasferito nella sua città natale, Terceira, un’isola dell’arcipelago delle Azzorre, in Portogallo. Un familiare ha confermato questa notizia, chiedendo comprensione e rispetto per questo momento difficile.

La vita e la carriera di ‘Monstro’

Oltre alla sua presenza nel mondo del bodybuilding, Marco César Aguiar Luís si è distinto come

personal trainer e motivatore online, guadagnando migliaia di seguaci sui social media. In un video autobiografico pubblicato sul suo canale YouTube nel 2021, Luís ha raccontato la sua storia, sottolineando le sfide che ha affrontato fin dalla giovinezza.

Nato con una “disabilità fisica” che gli impediva di praticare sport, ha scoperto la sua passione per i pesi all’età di 18 anni, quando ha fatto il suo ingresso in palestra per la prima volta. Da quel momento, il body building è diventato la sua vita, trasformandolo in un’icona nel mondo del fitness.