Le foto delle braccia del culturista russo al Synthol su Instagram diventano virali

Su Instagram vediamo di tutto nonostante i filtri imposti dagli sviluppatori ma ciò nonostante, il russo Kirill Tereshin di 21 anni non si è preoccupato tanto di mostrare le sue braccia “mostruose”. Il giovane si fa iniezioni di un aceto chiamato Synthol (in inglese Site enhancement oil) per ottenere due braccia sproporzionate al corpo e le sue fotografie su Instagram hanno fatto inorridire gli internauti.

Tereshin ha aperto il suo account su Instagram e dopo aver lasciato l’esercito russo è riapparso con due braccia da 60 cm di spessore. Il suo segreto non è andare in palestra tutti i giorni, ma semplicemente facendosi iniezioni di synthol, sostanza doppante che ha già scatenato non poche polemiche negli ultimi anni nel mondo del fisiculturismo.

Come ben descritto su Wikipedia, il Synthol, che fu preparato per la prima volta dal tedesco Chris Clark, “è una sostanza oleosa composta al 95% da acidi grassi a media catena che il corpo umano non è in grado di assimilare e quindi permane nei muscoli per molto tempo facendoli ingrossare. L’effetto non è immediato – continua la famosa enciclopedia internet – ma richiede di essere iniettato più volte fino al raggiungimento di un livello soddisfacente di grandezza e ispessimento del muscolo. Il Synthol non contiene steroidi“.

In una intervista con il quotidiano The Sun, Tereshin ha dichiarato che la prima volta che si è iniettato questa sostanza ha avuto una forte febbre, però questo non gli ha impedito di continuare a farsi le iniezioni. Guardate voi stessi le fotografie a confronto e giudicate.

Le fotografie hanno scatenato la reazione di molti centri fitness presenti su Instagram che denunciano la pericolosità di questa sostanza. Il Synthol può creare infatti gravi danni alle articolazioni, i cui effetti collaterali tra cui, infezioni, cisti, trombi, paralisi delle fibre muscolari ed ascessi, possono essere il preambolo dell’infarto.