diretta calcio streaming coppe europee

COPPE EUROPEE – La Fiorentina (in Conference League) e la Roma (in Europa League) vincono i loro match di ritorno contro il Viktoria Plzen e il Milan (2-1) rispettivamente, qualificandosi entrambe per le semifinali.

gasperini atalanta

L’Atalanta di Gasperini completa un’incredibile impresa contro il Liverpool, perdendo 0-1 a Bergamo ma vincendo 0-3 ad Anfield, conquistando anche loro un posto in semifinale di Europa League. Con questi risultati viene confermata la partecipazione di 5 squadre italiane alla prossima UEFA Champions League.

semifinali europa league con roma e atalanta

Roma-Milan risultato esatto finale 2-1 (andata 1-0)

Marcatori Gol: 12′ Mancini (R), 22′ Dybala (R), 40′ st Gabbia (M).

Roma (4-3-3): Svilar 6,5; Celik 5, Mancini 7, Smalling 7, Spinazzola 6; Bove 6,5 (36′ st Renato Sanches sv), Paredes 7, Pellegrini 6,5 (36′ st Angelino sv); El Shaarawy 6, Lukaku 6,5 (28′ Abraham 6,5), Dybala 7 (43′ Llorente 6,5). A disposizione in panchina: Rui Patricio, Boer, Karsdorp, Azmoun, Aouar, Baldanzi, Zalewski, Joao Costa. Allenatore: De Rossi 7.

Milan (4-2-3-1): Maignan 5; Calabria 4,5 (1′ st Chukwueze 6), Gabbia 5, Tomori 5, Hernandez 5; Bennacer 5 (40′ Jovic 5,5), Musah 6 (24′ st Florenzi 6); Pulisic 6 (24′ st Okafor 5,5), Loftus-Cheek 5,5 (1′ st Reijnders 5,5), Leao 4,5; Giroud 5. A disposizione in panchina: Sportiello, Nava, Adli, Thiaw, Terracciano, Zeroli, Bartesaghi. Allenatore: Pioli 4.

Arbitro: Marciniak. Ammoniti: Gabbia, Adli, Calabria, Tomori, Hernandez (M). Espulsi: 30′ Celik (R) per gioco violento.

La Roma ha superato il Milan 2-1 nella partita di ritorno dei quarti di finale dell’Europa League, qualificandosi per la semifinale e confermando il successo ottenuto a San Siro. I giallorossi hanno respinto gli attacchi aggressivi dei rossoneri, segnando il primo gol al 12′ con Mancini dopo un palo di Pellegrini e raddoppiando al 22′ con Dybala in contropiede dopo un’azione rapida di Lukaku. L’espulsione di Celik al 30′ ha costretto la Roma a difendersi strenuamente per il resto della partita, subendo solo nel finale con un gol di Gabbia.

La partita è stata epica, con la Roma che ha giocato un’ora in inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Celik. Nonostante ciò, la squadra ha saputo mantenere il controllo della situazione, respingendo gli attacchi del Milan e conquistando la semifinale contro il Leverkusen. La tattica adottata da De Rossi ha limitato gli spazi per il Milan, rendendo difficile per gli avversari trovare varchi nella difesa giallorossa. La partita è stata caratterizzata da momenti di tensione, ma alla fine la Roma è riuscita a ottenere la vittoria e qualificarsi per la fase successiva del torneo.

Atalanta-Liverpool risultato esatto finale 0-1 (andata 3-0)

Marcatori Gol: 7′ rigore Salah (L).

Atalanta (3-4-1-2): Musso; Djimsiti, Hien, Kolasinac; Zappacosta, De Roon, Ederson (30′ st Pasalic), Ruggeri; Koopmeiners; Scamacca (30′ st De Ketelaere), Miranchuk (34′ st Lookman). A disposizione in panchina: Carnesecchi, Rossi, Toloi, Holm, Touré, Bakker, Adopo, Hateboer, Bonfanti. Allenatore: Gasperini.

Liverpool (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold (27′ st Gomez), Konate, Van Dijk, Robertson (35′ st Danns); Szoboszlai (21′ st Elliott), Mac Allister, Jones; Salah (21′ st Nunez), Luis Diaz (21′ st Diogo Jota), Gakpo. A disposizione in panchina: Adrian, Kelleher, Endo, Tsimikas, Gravenberch, Clark, Quansah. Allenatore: Klopp.

Arbitro: Letexier (Francia). Ammoniti: Hien, Koopmeiners, Zappacosta (A); Luis Diaz (L).

La sconfitta dell’Atalanta in Europa League è stata una pillola facile da ingoiare. Nel match di ritorno dei quarti di finale contro il Liverpool, la squadra di Gasperini è stata sconfitta 1-0, ma grazie alla vittoria per 3-0 all’andata ad Anfield, si è qualificata per le semifinali, dove affronterà il Marsiglia. Nel primo tempo al Gewiss Stadium, i Reds hanno iniziato forte segnando su rigore con Salah (7′), ma l’egiziano ha mancato l’occasione per raddoppiare e Musso ha respinto i tentativi di Luis Diaz e Szoboszlai. Nella seconda metà della partita, i nerazzurri hanno controllato il gioco senza problemi, garantendosi la qualificazione senza rischi.

Nel match, la formazione di Gasperini ha optato per una tattica più difensiva rispetto alla partita precedente ad Anfield, con Miranchuk affianco a Scamacca in attacco, e Koopmeiners preferito a De Ketelaere sulla trequarti, mentre De Roon ed Ederson si sono posizionati davanti alla difesa. Dall’altra parte, Klopp ha effettuato sette cambi rispetto alla partita precedente, schierando Salah, Gakpo e Luis Diaz in avanti, con Szoboszlai, Mac Allister e Jones a centrocampo, e Alexander-Arnold e Robertson sulle fasce. Il Liverpool è partito aggressivo, segnando subito e cercando di costruire rapidamente, mentre l’Atalanta ha manovrato con pazienza, cercando di sfondare centralmente.

Nonostante le numerose occasioni, la partita è rimasta in equilibrio fino alla fine, con l’Atalanta che ha saputo gestire il vantaggio ottenuto all’andata e ha resistito alla pressione del Liverpool.

Fiorentina-Viktoria Plzen risultato esatto finale 2-0 (andata 0-0)

Marcatori Goal: 2′ pts Nico Gonzalez (F), 2′ sts Biraghi (F).

FIORENTINA (4-2-3-1) – Terracciano sv; Dodô 6 (43′ st Faraoni 6), Milenkovic 6, Ranieri 6, Biraghi 6.5; Arthur 6 (20′ st Lopez 6), Mandragora 6.5 (1′ pts Martinez Quarta 6); Nico Gonzalez 7 (7′ pts Sottil 6), Beltran 6 (30′ st Barak 6), Kouamé 7; Belotti 6.5 (43′ st Ikoné 6.5). A disposizione in panchina: Christensen, Infantino, Duncan, Kayode, Comuzzo, Parisi. All. Italiano.

VIKTORIA PLZEN (3-4-1-2) – Jedlička 6.5; Hranáč 5.5, Hejda 5.5, Jemelka 6; Kopic 5 (1′ sts Mosquera 5.5), Kalvach 5.5 (12′ pts Dweh sv), Červ 6 (49′ st Traoré 5.5), Cadu 4.5; Šulc 5.5; Vydra 5 (15′ st Kliment 5.5), Chorý 5.5 (25′ st Řezník 5.5). A disposizione in panchina: Tvrdoň, Baier, Paluska. All. Koubek.

Arbitro: Gil Manzano (Spagna). Ammoniti: Ranieri (F), Chorý (V), Řezník (V), Gonzalez (F). Espulsioni: Cadu (V) al 21′ st per condotta pericolosa nei confronti di Dodô.

Gli extra-time sono necessari per la Fiorentina per superare la solida difesa del Viktoria Plzen, con il portiere Jedlička che salva ripetutamente la sua squadra durante i tempi regolamentari. Nonostante i cechi rimangano in dieci uomini dopo l’espulsione di Cadu (67′), è solo nell’extra-time che cedono: Nico Gonzalez (91′) e Biraghi (107′) siglano il 2-0, portando i viola alle semifinali della Conference League. Italiano festeggia un altro importante traguardo: la sua squadra affronterà il Bruges.

La partita vede la Fiorentina lottare per superare la resistenza del Viktoria Plzen, con Nico Gonzalez e Biraghi che segnano i gol decisivi per la vittoria 2-0. Dopo numerosi tentativi nel corso dei tempi regolamentari, la squadra toscana riesce a prevalere nell’extra-time grazie alla superiorità numerica e alla determinazione. Con questa vittoria, la Fiorentina si qualifica per le semifinali della Conference League e ora attende di conoscere il suo prossimo avversario.

Quante squadre italiane nelle Coppe Europee ci saranno nella prossima stagione?

La prossima stagione vedrà un totale di otto squadre italiane partecipare alle competizioni europee di calcio: cinque nella Champions League, due nell’Europa League e una nella Conference League. Inoltre, potrebbe verificarsi il caso eccezionale in cui sei di queste otto squadre fossero qualificate per la Champions League, se la Roma o l’Atalanta vincessero l’Europa League senza piazzarsi tra le prime cinque della Serie A.