I manifesti pubblicitari di Henri de Toulouse-Lautrec sono molto ricercati in Google. Oggi, in particolar modo, a 150 anni dalla nascita dell’artista francese, le ricerche stanno registrando un picco per via del doodle pubblicato nel motore di ricerca.

Dopo l’apertura nel 1886 di un proprio atelier di pitture a Montmartre in Francia, Henri de Toulouse-Lautrec frequento’ assiduamente cabaret e caffe’. Dal 1889, anno in cui venne aperto, divenne ospite fisso al “Moulin Rouge“, all’ingresso del quale venne esposta la sua opera “Cavallerizza acrobata al circo Fernando”, del 1888, e per il quale realizzò il “Ballo al Moulin Rouge”, del 1892.

Nella foto Henri de Toulouse-Lautrec

Il “Moulin Rouge” divenne per l’artista un riferimento importante nella sua vita, visto che a partire dal 1891, inizio’ la realizzazione del primo manifesto pubblicitario come conseguenza all’incarico di pubblicitario ricevuto dal direttore del Moulin Rouge, Charles Ziedler.

Affisso in tutta la citta’ di Parigi questo manifesto, realizzato per l’arrivo della nuova ballerina Louise Weber, divenne l’apri pista per Henri de Toulouse-Lautrec, per il quale inizio’ un lungo periodo di notorieta’. A partire da allora gli vennero commissionati 31 manifesti, tra cui famosi quelli per Jane Avril, Aristide Bruant, la ballerina May Milton, il Divan Japonais e il Jardin de Paris.

La sua vita breve permise all’artista di realizzare, in soli vent’anni di attivita’, qualcosa come 600 dipinti, 350 litografie, 31 manifesti e 9 incisioni. Henri de Toulouse-Lautrec viene riconosciuto in tutto il mondo come uno dei piu’ geniali grafici della storia dell’arte, soprattutto nella litografia a colori.

Henri de Toulouse-Lautrec e’ stato il massimo rappresentante della Parigi della Belle Epoque. Con i suoi lavori ha anticipato molte regole adottate dai pubblicitari di oggi, come ad esempio l’uso di colori sgargianti, personaggi capaci di attirare l’attenzione dei passanti e immagini provocatori.