Lacrime allo Stadium per Gigi Buffon, la leggenda della Juventus saluta i suoi tifosi

Arriveranno altri portieri a fare la storia della Juventus? E’ probabile visto il passato bianconero. Certamente la Juventus non avrà mai un altro come Gianluigi Buffon. Leader, capitano, punto di riferimento, simbolo, giocatore emblema e cavaliere del calcio.

In Juventus Verona 2-1, ultima di campionato, Gigi Buffon viene sostituito da Carlo Pinsoglio al 63′, e i tifosi della Juventus hanno potuto salutare tutti in piedi il loro capitano. Emozionato, il mitico portiere ha passato la fascia di capitano a Claudio Marchisio, con il quale si è concesso ad una grande e commuovente abbraccio.

Mani alzate a ringraziare il suo pubblico, Buffon (40 anni) si è diretto alla sua panchina che lo stava aspettando applaudendolo tutta in piedi. Non prima di aver salutato con la sua classica presa al collo, un bacio e una parola all’orecchio, anche alcuni avversari tra cui Cerci e Romulo.

La Juventus stava vincendo 2-0 e dal momento della sostituzione di Buffon, la partita è passata in secondo piano.

Mentre si giocavano i minuti finali dove il Verona accorciava il risultato e Lichtsteiner sbagliava pure un calcio di rigore, Super Buffon faceva il giro del campo per salutare i suoi tifosi che si affacciavano sulla griglia che divide il pubblico dal campo di gioco per stringergli la mano, tra le lacrime.